Contenuto sponsorizzato

Non ce l'ha fatta Sebastiano Vadalà, fatali le ferite riportate nell'incidente in moto

Il tragico schianto è avvenuto nel pomeriggio a Nogarè, frazione di Pergine. A nulla sono valsi i soccorsi e il trasporto in elicottero all'Ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 24 dicembre 2017 - 22:18

PERGINE. Non ce l'ha fatta Sebastiano Vadalà. Le ferite riportate questo pomeriggio nell'incidente a Nogarè sono stati fatali. Si è spento a soli 19 anni.

 

Appassionato di motocross, il ragazzo aveva perso il controllo della sua moto in via Falori, nel centro abitato a Nogarè, in direzione della strada provinciale 83.

 

Dopo aver sbandato la sua corsa si era fermata contro un palo dell'illuminazione pubblica.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, i vigili del fuoco volontari di Pergine e la polizia locale.

 

Le condizioni del giovani erano subito apparse molto gravi, a nulla sono valsi i tentativi di rianimazione e la corsa in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Aveva frequentato l'Enaip di Villazzano, lascia mamma Luciana, il papà Paolo e due sorelle. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato