Contenuto sponsorizzato

A scuola con pistola e manette, nei guai il custode di una palestra

Durante la perquisizione i carabinieri hanno inoltre trovato un vero e proprio arsenale, regolarmente denunciato a nome dalla consorte. Tutto è stato sottoposto a sequestro amministrativo

Pubblicato il - 28 April 2018 - 16:22

ROVERETO. Si è presentato al lavoro vestito di tutto punto. Uniforme da guardia giurata e cinturone completo di fondina, pistola (giocattolo) e manette. Non è un addetto alla sicurezza, ma il custode della palestra di una scuola di Rovereto che si è presentato in abbigliamento da novello sceriffo.

 

Nei guai un 60enne della Vallagarina, già noto alle forze dell'ordine, per detenzione abusiva di armi che potrebbe portarlo a indossare le manette, quelle vere, da tre a dodici mesi oppure cavarsela un'ammenda fino a 371 euro.

 

L'associazione che aveva preso in affitto la palestra per un allenamento ha interessato i carabinieri di Rovereto della situazione. Oltre all'abbigliamento si aggiunge che l'uomo si è probabilmente presentato ubriaco sul posto di lavoro.

 

Il 60enne, già destinatario di divieto di conseguire il porto di fucile e noto alle forze dell’ordine per la sua passione per le armi: per questo i carabinieri sono entrati in azione per una perquisizione domiciliare, nel corso della quale è stato rinvenuto il cinturone che, oltre all’arma giocattolo, conteneva un caricatore pieno di proiettili d’arma da fuoco detenuto in modo abusivo.

 

Durante la perquisizione i carabinieri hanno inoltre trovato un vero e proprio arsenale, regolarmente denunciato a nome dalla consorte, che è stato sottoposto a sequestro amministrativo in attesa delle determinazioni dell’Autorità di pubblica sicurezza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato