Contenuto sponsorizzato

Arrestato due volte in tre giorni per spaccio. Un anno di reclusione e alla fine sarà espulso

Un giovane gambiano in possesso di regolare permesso di soggiorno è stato fermato prima dai carabinieri e successivamente dalla polizia

Pubblicato il - 21 gennaio 2018 - 09:48

TRENTO. La prima volta è stato fermato dai carabinieri, la seconda volta dalla polizia. In entrambe e occasioni un giovane del Gambia aveva con sé alcuni grammi di marijuana destinate allo spaccio

 

Il secondo arresto, però, è avvenuto a distanza di soli due giorni dal primo. Due volte in tre giorni, per lo stesso reato. E tutte e due le volte è finito davanti al giudice del Tribunale di Trento per rispondere del reato commesso.

 

Gli agenti della questura, nel secondo caso, hanno trovato il giovane immigrato regolare mentre cedeva la sostanza a due minorenni. Bloccato ed arrestato, è stato nuovamente portato davanti al magistrato che, in un processo per direttissima, ha deciso di comminargli un anno di reclusione.

 

Ma oltre alla condanna, sul giovane del Gambia graverà un'ulteriore disposizione: conclusa l'espiazione della pena sarà espulso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 aprile - 19:55

Il presidente in conferenza stampa ha detto che per lui da lunedì si parte ma mentre Kompatscher e Zaia prima hanno distribuito i dispositivi e poi hanno fatto l'ordinanza in Trentino ancora manca tutto. E se nelle farmacie le mascherine scarseggiano il paradosso è che i guanti si potrebbero comprare proprio nei supermercati che, però, domani sono chiusi e lunedì non dovrebbero più essere frequentati senza i guanti

04 aprile - 19:38

Le vittime negli ospedali del sistema trentino sono 3 donne e 3 uomini. Sono 1.601 le persone in isolamento domiciliare, 151 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 741 persone, 151 nelle case di cura e 14 in strutture intermedie. Sono 301 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 52 in semi-invasiva e 81 in ventilazione invasiva

04 aprile - 19:01

Si tratta di un gruppo di analisi di scenario e un gruppo tecnico operativo per mettere in campo misure concrete sul breve periodo per dare "ossigeno" a chi ne ha bisogno e impostare una manovra di medio-lungo periodo, che inizi a guardare al "dopo" quindi ad uno scenario che abbracci almeno i prossimi 12-24 mesi. Ecco chi sono i 15 nomi scelti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato