Contenuto sponsorizzato

Arrivano gli alpini e alcuni benzinai aumentano i prezzi. Cinque distributori sanzionati

La guardia di finanza ha rilevato che i prezzi sono aumento in casi dai 10 ai 20 centesimi al litro. Le fiamme gialle continuano i controlli a 360 gradi 

Pubblicato il - 10 maggio 2018 - 16:56

TRENTO. Continuano a 360 gradi i controlli della guardia di finanza di Trento in questi giorni nel corso dell'Adunata degli Alpini. Non solo prodotti contraffatti, questa volta a finire sotto la lette d'ingrandimento sono stati i prezzi praticati da alcuni distributori.

 

Le Fiamme gialle, infatti, hanno rilevato alcuni casi dove i prezzi sono stati aumenti dai 10 ai 20 centesimi al litro.

 

A cinque distributori, presenti a Trento, sono stati elevati dei verbali di sanzione amministrativa fino a un massimo di 600 euro.

 

In alcuni sono stati praticati dei prezzi di vendita del carburante al pubblico superiori a quelli che settimanalmente vanno comunicati al Ministero dello sviluppo economico e in un paio di casi non si è  provveduto alla comunicazione mensile dei prezzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 05:01

Intervista al candidato sindaco per Trento di Onda Civica. La prospettiva è opposta al solito, non ''qual è il problema e cosa farai'' ma ''come sarà la città dopo 5 anni con te sindaco?''. Dal DolmitiPride, all'economia, dalla crescita della popolazione alla sicurezza e all'università otto domande per otto candidati per capire cosa ci aspetta votando l'uno o l'altra

18 settembre - 08:53

Nel corso degli anni hanno sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, con non pochi disagi per la popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi, ha patito la penuria d’acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l’impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220 mila euro

18 settembre - 08:06

E' successo a Campo Tures nel tardo pomeriggio di ieri. Sul posto si sono portati immediatamente forze dell'ordine, vigili del fuoco e soccorsi sanitari 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato