Contenuto sponsorizzato

Botti di Capodanno: ecco le regole d'oro per proteggere i propri animali

Per la notte di Capodanno alcuni importanti consigli. Nel caso dei gatti, non guardarli negli occhi: potrebbero diventare aggressivi. Per i cani, invece, non tenerli legati alla catena, perché potrebbero strangolarsi

Foto da internet
Pubblicato il - 31 dicembre 2018 - 16:26

TRENTO. I forti rumori li gettano nel panico e nella notte di Capodanno occorre fare moltissima attenzione per cani e gatti, a causa del loro udito molto sviluppato.

 

I botti possono infatti creare reazioni istintive e incontrollate mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità e non solo.

 

Ecco di seguito allora una serie di regole d'oro che sono state elaborato a Focus e riprese poi da il Muse di Trento che indicano i comportamenti da tenere e qualche importante accorgimento:

 

- non lasciare che il tuo cane (o il gatto) affronti in solitudine le sue paure, e togli di torno tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso fosse preso dal panico e, per correre a nascondersi, ci finisse contro;

 

- evita di lasciarli all'aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, e il primo è la fuga;

 

- non tenerli legati alla catena, perché potrebbero strangolarsi;

 

- non lasciarli sul balcone, perché potrebbero gettarsi nel vuoto;

 

- dotali di tutti gli elementi identificativi possibili;

 

- se si nascondono in un luogo della casa, lasciali lì: considerano sicuro il loro rifugio;

 

- ignora il più possibile il tuo cane finché manifesta lo stato di agitazione: rassicurarlo e tranquillizzarlo in queste circostanze equivale infatti a premiarlo proprio nel momento in cui è estremamente agitato;

 

- cerca di minimizzare l'effetto dei botti tenendo accese radio o tv;

 

- presta attenzione anche agli animali eventualmente in gabbia: non tenerli sul balcone;

 

- se hai animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori, rivolgiti con anticipo al tuo veterinario di fiducia;

 

- nel caso dei gatti, non guardarli negli occhi: potrebbero diventare aggressivi.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 febbraio - 20:40
Il sindaco di Ville di Fiemme e presidente del Consorzio dei Comuni, Paride Gianmoena: "Le fusioni vanno incentivate ma devono essere [...]
Cronaca
22 febbraio - 18:25
L'annuncio dell'associazione categoria: “Si consente una maggiore flessibilità e semplificazione burocratica per i gestori di pubblici esercizi [...]
Politica
22 febbraio - 19:46
Numeri e cifre sono stati forniti dal presidente della Provincia nell'incontro con la Comunità di valle, i sindaci e gli amministratori dell'area [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato