Contenuto sponsorizzato

Bottiglie incendiarie nascoste in un camioncino dei rifiuti. Centro blindato, artificieri all'opera

In via Giovanni Prati un operatore ecologico si è accorto della presenza delle due bottiglie e ha subito chiamato le forze dell'ordine

Pubblicato il - 24 maggio 2018 - 16:45

TRENTO. Paura questo pomeriggio in via Giovanni Prati a Trento. All'interno del camioncino della nettezza urbana sono state ritrovate delle bottiglie incendiarie. A rinvenirle un operatore ecologico che dopo aver spostato i rifiuti si è accorto di due vere e proprie molotov.

 

L'allarme è scattato poco dopo le 16 e sul posto si sono immediatamente portate le forze dell'ordine. 

 

Al momento la zona è stata delimitata e la via interamente sgomberata. L'attenzione è altissima anche perché il furgone si trova proprio dietro alla facoltà di Sociologia. Sul posto sono arrivati gli artificieri e sono presenti la polizia e i vigili. Tutta la zona è blindata per garantire la sicurezza e l'incolumità dei cittadini.

 

Allarme bottiglie incendiarie dietro a Sociologia, l'intervento delle forze dell'ordine

 

 

++++ GLI AGGIORNAMENTI

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato