Contenuto sponsorizzato

Tre molotov trovate in uno zaino gettato nel camioncino dei rifiuti. Gli artificieri mettono in sicurezza l'area

I fatti si sono svolti in via Prati. In precedenza l'operatore ecologico aveva raccolto lo zaino e lo aveva caricato nel furgone della immondezza 

Di Luca Andreazza e Luca Pianesi - 24 maggio 2018 - 17:30

TRENTO. Erano tre molotov con tanto di innesco e benzina all'interno. Si trovavano in uno zaino abbandonato su una panchina in Piazza d'Arogno, dietro il Duomo di Trento e l'operatore ecologico, pensando fosse un rifiuto, l'ha preso e caricato sul suo furgoncino per la spazzatura. Poi, sentendo l'odore di benzina, mentre guidava, ha avuto un sospetto, si è fermato, in via Giovanni Prati, e ha chiamato le forze dell'ordine.

 

E' questa la successione di eventi che, questo pomeriggio, intorno alle 16, ha trasformato la via dietro Sociologia in una strada blindata. Nastri della polizia, pattuglie delle forze dell'ordine a bloccare la via, tavolini, sedie e plateatico del bar della zona fatti sparire all'interno del locale. Troppo alto il pericolo e il rischio che potesse accadere qualcosa di brutto. E invece tutto si è svolto nel migliore dei modi. L'operatore ecologico, una volta chiamata la polizia, si è fatto da parte e gli agenti hanno prima compiuto un rapido controllo dentro il furgoncino identificando lo zaino con dentro delle bottiglie con tanto di innesco. 

Allarme bottiglie incendiarie dietro a Sociologia, l'intervento delle forze dell'ordine

 

Hanno, quindi, atteso gli artificieri e questi, dopo aver rimosso dal furgone lo zaino e averlo aperto, hanno estratto un sacchetto verde dove all'interno si trovavano le molotov: tre bottiglie, pronte ad essere usate. "Non erano state accese quindi non erano pericolose - ha spiegato Francesco Tedesco, responsabile della Digos intervenuto sul posto - però erano predisposte a funzionare. Ad oggi non sappiamo da dove provengano né a cosa sarebbero dovute servire. Possiamo dire che il fatto che le operazioni si siano svolte dietro Sociologia non c'entra. Originariamente erano in Piazza D'Arogno. Le indagini sono aperte".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato