Contenuto sponsorizzato

Cade e batte la testa in pista, in rianimazione uno sciatore 66enne di Trento

L'uomo stava scendendo lungo la pista Prà Fiorì del Cermis quando ha incrociato una sciatrice ed ha perso l'equilibrio

Pubblicato il - 24 marzo 2018 - 09:33

TRENTO. E' di Trento l'uomo di 66 anni che ieri mattina è stato coinvolto in un incidente sulle piste sciistiche del Cermis. L'uomo ha avuto uno scontro battendo in maniera forte la testa.

 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo stava scendendo lungo la pista Prà Fiorì del Cermis quando ha incrociato una sciatrice. I due non si sarebbero scontrati ma avrebbero perso entrambi l'equilibrio.

 

La caduta ha coinvolto maggiormente l'uomo che ha battuto violentemente il capo. Immediatamente sono stati allarmati i soccorsi e sul posto si sono portati gli uomini del soccorso piste della polizia e l'elisoccorso trentino.

 

L'uomo è stato portato d'urgenza all'ospedale Santa Chiara dove si trova in rianimazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 18:59

Le incertezze sembrano riguardare un po' tutto l'apparato organizzativo. Bruno Bizzaro: "Il nocciolo di tutto è naturalmente la sicurezza di operatori, pazienti e clienti. Non tutte le farmacie dispongono di locali separati che possono essere adibiti per questo scopo e che possono essere sanificati regolarmente"

24 ottobre - 19:44

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 162 positivi a fronte dell'analisi di 2.513 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 6,45%. Sono 71 le persone che presentano sintomi. Ci sono 63 pazienti in ospedale e 4 in terapia intensiva

24 ottobre - 19:17

In serata atteso l’intervento di Conte per annunciare le nuove misure restrittive: la bozza del Dpcm (ALL’INTERNO) prevede la sospensione delle attività per piscine, centri benessere e centri ricreativi. Per contrastare la diffusione del contagio alle superiori la didattica digitale integrata passa al 75% sul totale delle lezioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato