Contenuto sponsorizzato

Centro Musica, per la nuova gestione aperto un bando di gara

La gestione tramite affido ad un soggetto esterno è parsa all'amministrazione comunale la forma più adatta per il rilancio.  Il corrispettivo è fissato a 190.500 euro per i tre anni di affidamento e l'aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa

Pubblicato il - 26 giugno 2018 - 09:52

TRENTO. Il Centro Musica sarà affidato a un soggetto terzo e per questo il Consiglio comunale ha deliberato l'avvio di un'asta pubblica. Potranno partecipare aziende, associazioni, fondazioni con esperienza specifica nel settore. Il corrispettivo è fissato a 190.500 euro per i tre anni di affidamento e l'aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa

 

Il Centro Musica, attivo dal 2002 e trasferitosi nel 2015 nella nuova sede a Sambapolis, rappresenta per la città un importante contenitore culturale dedicato all’universo musicale giovanile, un polo permanente di scambio culturale e di stimolo per l’attivazione di nuove sinergie ed esperienze musicali e relazionali.

 

Dispone di spazi strutturati (quattro sale prova, una sala auditorium con agibilità a pubblico spettacolo e uno spazio per la registrazione) e propone un programma di iniziative in collaborazione con vari attori del territorio. Le ore potenziali di fruizione sono 4.600 all'anno.

 

Nel 2017 hanno usufruito delle sale circa 70 tra gruppi e solisti, di cui la metà con un'età inferiore ai 35 anni. La partecipazione ad iniziative promosse tramite il Centro nel 2017 ha registrato un forte aumento a fronte di un maggiore investimento progettuale e di comunicazione da parte dell'ufficio politiche giovanili e i dati di utilizzo delle sale nei primi mesi del 2018 evidenziano un incremento apprezzabile.

 

È attualmente gestito con personale dipendente dal Centro servizi culturali S. Chiara, mentre le attività musicali e culturali vengono svolte secondo una programmazione condivisa all'interno di un gruppo di lavoro composto da Opera universitaria, Centro servizi culturali S. Chiara e coordinato dal Comune di Trento, che sarà mantenuto.

 

La gestione tramite affido ad un soggetto esterno è parsa all'amministrazione comunale la forma più adatta per il rilancio del Centro Musica rendendolo più capace di sostenere l'aggregazione giovanile e il settore formazione/produzione, di potenziare le capacità espressive, artistiche, creative e imprenditoriali dei giovani e di realizzare innovazione nella proposta culturale cittadina.

 

Il soggetto affidatario sarà incaricato dello svolgimento di attività di gestione spazi, attività di segreteria, informazione e consulenza, formazione, orientamento, produzione e promozione della cultura musicale giovanile attraverso la realizzazione di concorsi, laboratori, seminari e stage formativi nell’ambito dell’imprenditorialità musicale, anche attraverso la collaborazione con altre realtà musicali, nonché dell’organizzazione e realizzazione di spettacoli ed eventi artistico/culturali con particolare attenzione alla contaminazione tra i linguaggi artistici.

 

Il testo completo del bando di gara e le informazioni relative alla partecipazione saranno a breve disponibili sul sito del Comune.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 ottobre - 22:14
L'allerta è scattata nella serata di oggi a Villamontagna. Svariate unità dei vigili del fuoco in azione per gestire l'emergenza
Politica
20 ottobre - 19:13
Gli autonomisti Michele Dallapiccola e Paola Demagri hanno presentato una mozione che si inserisce sulla riforma della Comunità di valle della [...]
Politica
20 ottobre - 18:30
Il consigliere del Movimento 5 Stelle ha fatto un'interrogazione per sapere quanto ha pesato sulle casse pubbliche la scelta del presidente del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato