Contenuto sponsorizzato

Dopo un anno e mezzo spunta il bando di gara. Il Cus Trento stabilisce le regole del gioco per Il Centro sportivo

Un servizio inizialmente appaltato in forma diretta. Una trattativa tra le parti, che aveva portato, per la prima volta, l'associazione sportiva dell'Università di Trento a concedere questo servizio in gestione a terzi. Ora il cambio di rotta e si va a bando

Di Luca Andreazza - 19 giugno 2018 - 20:33

MATTARELLO. Se bar e ristorante del Centro di sportivo di Mattarello del Cus Trento fossero stati affidati senza un bando di gara? E' quanto deve essersi chiesto il Cus Trento stesso, il quale dopo circa un anno e mezzo ha pubblicato un avviso di selezione del gestore. 

 

Un servizio inizialmente appaltato in forma diretta. Una trattativa tra le parti, che aveva portato, per la prima volta, l'associazione sportiva dell'Università di Trento a concedere questo servizio in gestione a terzi. Ora il cambio di rotta e si va a bando.

 

Tra i requisiti per partecipare la significativa esperienza lavorativa nel campo della ristorazione di centri sportivi destinata a studenti e dipendenti universitaria e la dichiarazione di regolarità contributiva nei confronti di Inps e Inail (Durc). 

 

La durata del rapporto contrattuale, da instaurarsi mediante successivo accordo di natura privatistica, è annuale e rinnovabile. La scadenza per presentare le domande è fissata per le 12 del 15 luglio (Qui info e requisiti).

 

Insomma, dopo un accordo in forma privata, si ritorna a "gareggiare". Nulla di sbagliato, il Cus Trento è un'associazione sportiva dilettantistica e quindi formalmente una realtà privata che può operare come meglio crede, ma il quadro è complesso.

 

L'ente è una ramificazione dell'Ateneo del capoluogo, dal quale riceve finanziamenti per portare avanti le tante attività, e il Centro sportivo è di proprietà proprio dell'Università e affidato poi in gestione al Cus. Si viaggia tra forma pubblica e privata.

 

Ma l'Università deve aver fatto valere le ragioni pubbliche e quindi è intervenuta per indicare la via del bando al Cus, un ente commissariato nel 2015 per un irregolare funzionamento degli organi sociali

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 17:12

Con una crisi in atto, intere regioni che sono state in lockdown, il virus ancora molto presente e i decessi in aumento ha senso spingere per attivare il comparto della montagna che, giocoforza come qualsiasi ambito turistico, vive dell'assembramento altrimenti può anche non aprire, o non è meglio spingere compatti per ristori all'altezza delle perdite che ci saranno, prima di tutto per ristoratori, albergatori, artigiani e tutto il mondo della montagna prima che gli impianti che comunque dal pubblico hanno sempre avuto rassicurazioni 

26 novembre - 16:34

Una anziana di 82 anni è stata investita nella serata di mercoledì 25 novembre lungo la strada che dalla frazione di San Costantino porta a Fiè allo Sciliar. L'investitore, alla guida di un'automobile nera, si è dato alla fuga, non prestando soccorso alla malcapitata. La donna è stata portata in elicottero all'ospedale San Maurizio di Bolzano, dove le è stata constatata la rottura del femore

26 novembre - 16:20

In un post condiviso su Facebook: "Faremmo volentieri in maniera differente, ma l'asporto con i rifugi è impossibile, noleggiare a distanza non ha senso, impartire lezioni di sci dal divano è assai riduttivo e non credo nemmeno che qualcuno pagherebbe per un giro in funivia in streaming”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato