Contenuto sponsorizzato

Cerca di screditare un imprenditore e riempie le bussole di lettere. Nei guai un libero professionista trentino

L'uomo è accusato di diffamazione. Per colpire un imprenditore ha messo nella bussola delle lettere di amici e di persone con cui aveva rapporti lavorativi, una lettera con una sentenza che lo riguardava

Pubblicato il - 22 March 2018 - 09:27

TRENTO. Lettere diffamatorie recapitate per posta ad amici, vicini di casa e persone con cui un imprenditore trentino, parte lesa, aveva rapporti. A finire nei guai per diffamazione è un libero professionista accusato di voler screditare l'imprenditore sia nell'ambito famiglia che, soprattutto, in quello professionale.

 

Il libero professionista si trova ora a processo perchè, come già detto, avrebbe messo nella cassetta delle lettere di uffici e di abitazioni privati una lettera con all'interno una sentenza nella quale l'imprenditore, che in questo caso è parte offesa per la diffamazione, era stato condannato ad una pena di 8 mesi, poi sospesa, per tentata estorsione allo stesso libero professionista.

 

Quest'ultimo, nelle lettere oltre alla sentenza ha messo anche copie di articoli pubblicati dalla stampa sulla vicenda. A far ricadere i sospetti dell'imprenditore sul libero professionista sarebbero anche alcuni filmati di alcune telecamere che lo avrebbero immortalato, insieme ad un'altra persona, mentre metteva le lettere nelle bussole. Il libero professionista, però, respinge al mittente le accuse. Sarà ora il giudice a decidere.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 agosto - 10:47
Nelle prossime ore da Riva del Garda partiranno alcune squadre che entreranno in azione da martedì in Sicilia. Il Trentino avrà anche la funzione [...]
Politica
01 agosto - 09:56
Da tempo la Lega sta corteggiando il Patt in vista di una possibile alleanza ma l’idea non piace ai consiglieri provinciali Dallapiccola e [...]
Cronaca
31 luglio - 18:04
Collegandosi al portale, i cittadini che ancora non hanno ricevuto il codice potranno generarlo in autonomia fornendo alcuni dati
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato