Contenuto sponsorizzato

Cerca di screditare un imprenditore e riempie le bussole di lettere. Nei guai un libero professionista trentino

L'uomo è accusato di diffamazione. Per colpire un imprenditore ha messo nella bussola delle lettere di amici e di persone con cui aveva rapporti lavorativi, una lettera con una sentenza che lo riguardava

Pubblicato il - 22 March 2018 - 09:27

TRENTO. Lettere diffamatorie recapitate per posta ad amici, vicini di casa e persone con cui un imprenditore trentino, parte lesa, aveva rapporti. A finire nei guai per diffamazione è un libero professionista accusato di voler screditare l'imprenditore sia nell'ambito famiglia che, soprattutto, in quello professionale.

 

Il libero professionista si trova ora a processo perchè, come già detto, avrebbe messo nella cassetta delle lettere di uffici e di abitazioni privati una lettera con all'interno una sentenza nella quale l'imprenditore, che in questo caso è parte offesa per la diffamazione, era stato condannato ad una pena di 8 mesi, poi sospesa, per tentata estorsione allo stesso libero professionista.

 

Quest'ultimo, nelle lettere oltre alla sentenza ha messo anche copie di articoli pubblicati dalla stampa sulla vicenda. A far ricadere i sospetti dell'imprenditore sul libero professionista sarebbero anche alcuni filmati di alcune telecamere che lo avrebbero immortalato, insieme ad un'altra persona, mentre metteva le lettere nelle bussole. Il libero professionista, però, respinge al mittente le accuse. Sarà ora il giudice a decidere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 December - 15:17

La denuncia della referente case di riposo, Piersanti: ''La struttura ha solo 10 posti letto accreditati come posti di sollievo a minore intensità assistenziale, gli altri sono sul libero mercato. Quindi solo per i 10 va rispettato il parametro assistenziale con le regole delle Rsa pubbliche''. A Mori si sono negativizzati 6 dei 14 ospiti positivi prima di venerdì

02 December - 15:42

La Protezione civile dell'Alto Adige ha comunicato che tra venerdì 4 dicembre e lunedì 7 la provincia sarà interessata da abbondanti e diffuse precipitazioni. Per questo, visto il rischio valanghe alto, i possibili disagi al traffico e altri scenari di emergenza, è stata diramata l'allerta al grado Alfa

02 December - 13:31

L'ordine degli Infermieri ha scritto una lettera al presidente Fugatti e all'assessora Segnana chiedendo interventi concreti "Per mettere nelle condizioni giuridiche e deontologiche di poter continuare a garantire l’assistenza nel miglior interesse del cittadino e per valorizzare le competenze degli infermieri". Anche negli scorsi mesi l'Opi ha scritto alla Provincia sottolineando alcune preoccupazioni. Non è però mai arrivata una risposta

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato