Contenuto sponsorizzato

Col passeggino lungo la tangenziale a Trento Nord: traffico in tilt ma nessuno si fa male

La donna spingeva il passeggino all'altezza dell'uscita Campotrentino via Maccani in un tratto di strada molto pericoloso senza corsia d'emergenza

Pubblicato il - 19 marzo 2018 - 20:05

TRENTO. Ha rischiato davvero grosso ma fortunatamente ha solo rallentato il traffico beccandosi diversi colpi di clacson e qualche sguardo preoccupato. Una donna questa mattina ha pensato bene di avventurarsi a piedi lungo la tangenziale a Trento Nord ma non da sola, con il suo bambino nel passeggino.

 

Un comportamento pericolosissimo e vietatissimo che solo per fortuna non si è trasformato in una tragedia. Le auto, infatti, in quel punto sfrecciano a grande velocità: ci troviamo lungo la tangenziale poco prima dell'uscita Campotrentino via Maccani. Un lungo rettilineo privo di corsia di sorpasso che cammina parallelo a meleti e campi coltivati.

 

La donna, forse abbandonata da un'auto o risalita dalle zone sottostanti si è messa a spingere il passeggino proprio in direzione sud per alcune decine di metri. Ciò ha provocato dei rallentamenti al traffico ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito. La foto c'è stata mandata da un lettore e anche volendo senza corsia di emergenza fermarsi sarebbe stato, forse, ancor più pericoloso. Sono state allertate, invece, le forze dell'ordine

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 20:00

La Pat ha consegnato ai supermercati 150mila mascherine che saranno distribuite ai clienti prima di entrare. Fugatti: “A breve scatterà l’obbligo di indossarle all’interno dei negozi, non sono usa e getta possono essere riutilizzate”. Via libera anche per le domande del “bonus alimentare”

05 aprile - 19:03

L'aggiornamento di Provincia e Apss: 1.643 in isolamento domiciliare, 311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone, 151 nelle case di cura e 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

05 aprile - 19:22

In questi giorni stanno arrivando numerose segnalazioni circa la presenza di alcuni irriducibili che, in barba alle restrizioni, continuerebbero ad andare a sciare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato