Contenuto sponsorizzato

Danneggiano sette auto in sosta, denunciati altri tre minorenni

I fatti sono avvenuti domenica notte. Un giovane era stato già individuato dai carabinieri grazie all'aiuto di un cittadino 

Pubblicato il - 07 settembre 2018 - 17:57

TRENTO. Dopo la denuncia di un minore avvenuta qualche giorno fa per i danneggiamenti a sette auto in Lungadige Leopardi, è proseguita l’attività d’indagine dei carabinieri di Trento per rintracciare i possibili complici.

 

Le informazioni in mano alle forze dell'ordine, infatti, confermavano che il danneggiamento alle auto era stato fatto da quattro ragazzi, di cui uno era stato preso in flagranza di reato grazie anche alla collaborazione di un cittadino.

 

L’attività, sviluppatasi grazie al fondamentale ausilio delle telecamere di videosorveglianza ha infatti portato ad individuare la restante parte del gruppo: tre ragazzi minorenni, tutti di Trento e di età compresa tra i 15 e i 17 anni che verso le 2 di domenica scorsa hanno danneggiato le autovetture rompendone gli specchietti retrovisori.

 

Il movente si ritiene essere riconducibile ad un atto vandalico.

 

I minori sono stati così deferiti, in concorso con il ragazzo già individuato domenica, in stato di libertà per il reato di danneggiamento aggravato in concorso, del quale dovranno rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria trentina per i Minorenni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 13:32

Anche Futura interviene sull'ultima ordinanza di Fugatti. Paolo Zanella: "Uno smacco per il personale sanitario, stremato da mesi di duro lavoro, in affanno per coprire bisogni sanitari accresciuti, carenze d'organico strutturali e turni di colleghi che hanno contratto l'infezione"

03 dicembre - 18:03

In attesa che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte comunichi le novità del Dpcm in vigore da venerdì 4 dicembre, per cui si ipotizzano restrizioni importanti nei giorni festivi, dal bollettino nazionale i dati che emergono si caratterizzano per dei "chiaro-scuri". Se ricoveri e terapie intensive diminuiscono, aumentano i contagi. E' record invece per i decessi: 993, mai così tanti da inizio pandemia

03 dicembre - 16:47
Il piano decennale prevede che l'attuale parco macchine venga gradualmente sostituito da nuovi veicoli a basse emissioni. Nel week end è attesa un'intensa perturbazione sulla Regione
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato