Contenuto sponsorizzato

Dieci milioni di euro per il diritto allo studio, uno in più dello scorso anno

La delibera firmata dell’assessore Carlo Daldoss finanzia le Comunità di Valle con 5,47 milioni di euro. Nel dicembre scorso la Giunta aveva stanziato la prima tranche di 4,38 milioni di euro. Garantiti il servizio mensa, gli assegni di studio e i viaggi di studio degli studenti trentini

Pubblicato il - 15 giugno 2018 - 13:50

TRENTO. Sfiora i 10 milioni di euro il finanziamento messo sul piatto dalla Provincia di Trento per il diritto allo studio. Un milione in più rispetto allo scorso anno che risulta dalla delibera firmata dell’assessore Carlo Daldoss, che garantisce il saldo di 5,47 milioni di euro alle Comunità di Valle del Trentino.

 

Nel dicembre scorso, sempre la Giunta avete stanziato la prima tranche di 4,38 milioni di euro. Il finanziamento sarà utilizzato dalle Comunità di Valle per garantire il servizio mensa sul territorio provinciale, l’attribuzione degli assegni di studio e a finanziare viaggi di studio degli studenti trentini. 
 

La legge provinciale sulla scuola disciplina infatti gli interventi per l’esercizio del diritto allo studio, gestiti dalle Comunità e dal Territorio Val d’Adige. In particolare, le Comunità della Valle di Cembra, della Rotaliana-Königsberg, della Valle dei Laghi (ente referente), della Paganella e il Territorio Val d’Adige gestiscono tali interventi in forma associata.

 

Nei mesi scorso, grazie al Protocollo d’intesa in materia di finanza locale per l’anno 2018, la Provincia autonoma di Trento aveva deciso l’incremento del Fondo per il diritto allo studio di 1 milione di euro rispetto all’anno 2017.

 

Il fondo era rimasto invariato negli ultimi tre esercizi. Da qui la decisione di incrementarlo, “al fine di tener conto delle maggiori necessità finanziarie rilevate con il contributo delle singole Comunità, tenendo conto delle dinamiche di crescita dei servizi di mensa scolastica e degli assegni di studio”. 

 

Le risorse finanziarie finalizzate nel 2018 agli interventi in materia di diritto allo studio ammontano pertanto a 9,85 milioni di euro: 5,47 milioni stanziati oggi a cui si sommano i 4,38 milioni anticipati lo scorso dicembre sempre dalla giunta provinciale. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato