Contenuto sponsorizzato

Dalla sicurezza delle scuole a quelle delle strade, dallo Stato quasi 8 milioni per i comuni trentini. Esclusi Trento, Pergine Valsugana e Rovereto

Il contributo e i criteri di assegnazione sono stati stabiliti dalla legge di bilancio 2019 dello Stato

Pubblicato il - 18 maggio 2019 - 12:14

TRENTO. E' di quasi 8 milioni (7.810.000) euro l'importo totale messo a disposizione dallo Stato per i Comuni trentini, per investimenti legati alla messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

 

La Giunta provinciale che si è riunita venerdì ne ha accertato la somma per poi assegnarla ai diversi enti locali.

 

Ai Comuni con una popolazione inferiore ai 2000 abitanti andrà un contributo di 40.000 euro, a quelli tra i 2000 e i 5000 abitanti di 50.000 euro, a quelli tra i 5001 e i 10.000 abitanti 70.000 euro, a quelli tra i 10.001 e i 20.000 abitanti un contributo di 100.000 euro.

 

Per i Comuni con una popolazione maggiore non è previsto un contributo; in Trentino restano quindi esclusi dal finanziamento Trento, Pergine Valsugana e Rovereto.

Il contributo e i criteri di assegnazione sono stati stabiliti dalla legge di bilancio 2019 dello Stato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 11:36

Iniziata nel marzo 2016, l'operazione Carthago ha portato a sgominare una rete ramificata in Marocco, Olanda, Spagna, Svizzera e Italia. Due i nuclei criminali composti da nordafricani e italiani legati ai clan di Torre Annunziata e alla mafia foggiana, che controllavano anche il mercato trentino. 73 gli indagati totali, 19 gli arrestati e sequestrati stupefacenti per un valore di 70 milioni di euro

19 settembre - 06:01

Dopo i fatti di luglio e agosto, con il ritrovamento di 47 e 180 capi morti, la Procura di Trento si prepara ad aprire un processo per indagare su diversi possibili illeciti. La determinazione della causa di morte, riportata dal referto dell'Istituto zooprofilattico, rischia di aprire un "vaso di Pandora" sul sistema dei titoli per ettaro erogati dall'Unione Europea

18 settembre - 18:45

In questi anni gli avvistamenti di questa specie si sono fatti sempre più rari e dal 2006 il Carpione del Garda è entrato a far parte della lista delle specie fortemente a rischio estinzione. Fra le cause di questa dipartita ci sono sia fattori umani che ambientali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato