Contenuto sponsorizzato

Disperso un ragazzo di 14 anni a Lavarone, in corso le ricerche

I vigili del fuoco di Lavarone, i permanenti di Trento, il Soccorso alpino, unità cinofile e elicottero in azione per setacciare in particolare la località Tomazol. QUI AGGIORNAMENTO

Pubblicato il - 04 September 2018 - 15:39

LAVARONE. E' in corsa una ricerca di un ragazzo in zona Lavarone, in particolare alla località Tomazol, quella che guarda verso la Val di Centa.

 

La macchina dei soccorsi vede vigili del fuoco di Lavarone, i permanenti di Trento e il Soccorso alpino a setacciare l'area metro per metro.

 

Secondo le prime informazioni, l'allarme è scattato intorno alle 10.30, quando un giovane di circa 14 anni, non è rientrato a casa.

 

I soccorsi hanno avviato immediatamente le ricerche, compreso le unità cinofile che sono entrate in azione per fiutare il percorso che potrebbe aver preso il giovanissimo.

 

Le perlustrazioni proseguono a terra, così come anche aree: l'elicottero sorvola la zona per cercare di individuare il ragazzo e fornire indicazioni agli uomini sul territorio, che utilizzano qualunque mezzo, compreso le mountain bike.

 

C'è grande collaborazione anche da parte dei turisti, che allarmati dal dispiegamento di forze si informano, cercano di essere d'aiuto e fornire eventuali segnalazioni che possano indirizzare i soccorsi.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 March - 11:48

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.532 tamponi molecolari e registrati 107 nuovi casi. Si aggiungono 111 test antigenici positivi

06 March - 12:57

Immediatamente gli è stata ritirata la patente, ed ha potuto fare rientro a casa solamente accompagnato da una persona di fiducia fatta giungere sul posto

06 March - 11:11

I blocchi E - F dello studentato sono stati chiusi, l'Ufficio Mediazione dell'Opera Universitaria: ''Vi preghiamo di non uscire dalla vostra stanza per alcun motivo''. Sono in corso le verifiche sull'origine del contagio che potrebbe essere partito da una festa, il direttore Fontana: ''Se  fosse confermata la festa non autorizzata siamo pronti a sanzionare e anche ad arrivare alle espulsioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato