Contenuto sponsorizzato

Dramma di Dimaro, due conti correnti per aiutare Stefano Rossi e le figlie, la famiglia di Michela Ramponi

Il carabiniere Stefano Rossi nel dramma di Dimaro ha perso tutto. La valanga di fango e detriti si è portato via la moglie, Michela Ramponi, e il militare è rimasto solo con due figlie di 14 e 12 anni

Pubblicato il - 01 novembre 2018 - 19:35

TRENTO. La Comunità di Campiglio ha attivato una raccolta fondi per aiutare Stefano e le figlie in questo momento di grande difficoltà. Il carabiniere Stefano Rossi nel dramma di Dimaro ha perso tutto. La valanga di fango e detriti si è portato via la moglie, Michela Ramponi, e il militare è rimasto solo con due figlie di 14 e 12 anni

 

In quelle drammatiche ore ha perso anche casa, automobili, vestiti ed effetti personali. La comunità di Dimaro si è subita mossa per consegnare cose di prima necessità, ma anche quella di Pinzolo, dove Rossi lavora, si è attivata immediatamente. 

 

Il vice sindaco di Pinzolo, Albert Ballardini, è stato incaricato da alcuni cittadini e colleghi di Rossi di aprire un conto corrente dedicato alla Cassa rurale Adamello Brenta per raccogliere fondi e aiutare una famiglia distrutta dal dramma di Dimaro.

 

Il conto corrente è intestato APP.SC.Q.S. Rossi Stefano - conto 05/111490 - Iban IT71G0802405625000005111490

L'appuntato scelto Rossi presta servizio da vent'anni alla stazione di Campiglio, da quando si è trasferito dalla provincia di Como in Trentino per amore di Michela. Nella giornata di ieri le comunità di Dimaro e Campiglio, le forze dell'ordine e le istituzioni, si sono stretti intorno alla famiglia

 

E' attivo anche un altro conto corrente alla Sparkasse - APP.SC.Q.S. ROSSI STEFANO - Iban: IT43J0604505598000007300258.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 16:09

Fra i 2 positivi uno è minorenne, il numero dei pazienti ricoverati scende a 16, di cui 3 in rianimazione a Rovereto. Ben 1597 i tamponi effettuati

30 maggio - 15:26

Domani scadrà la proroga fatta nei mesi scorsi da parte della Provincia per i posti invernali e extra nei dormitori affinché le persone, con l'emergenza coronavirus, non siano abbandonate in strada. Ora, però, il rischio è che 160 persone non abbiano più un posto dove dormire. La mobilitazione dell'assemblea Antirazzista in piazza Duomo a Trento 

30 maggio - 12:02

L’inseguimento è avvenuto sulla montagna di Mortaso, in località Zeller, in Val Rendena, pochi giorni fa ed il relativo video aveva trovato ampia diffusione in rete, suscitando numerosissime, comprensibili, reazioni indignate. Il Corpo Forestale Trentino ribadisce l’indicazione di non inseguire assolutamente la fauna selvatica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato