Contenuto sponsorizzato

E' Bruna Alessandri la vittima di Preghena, investita dalle fiamme nella sua abitazione

Si avvalora l'ipotesi dell'incidente domestico, i vestiti della donna avrebbero preso fuoco per una scintilla, questo quanto emerge dalle prime ricostruzioni dei carabinieri

Pubblicato il - 20 aprile 2018 - 17:37

LIVO. E' Bruna Alessandri di 78 anni la vittima del tragico incidente domestico di questa mattina a Preghena, frazione di Livo in Val di Non.

 

Secondo le prime ricostruzioni, la donna stava armeggiando con la stufa, quando i suoi abiti hanno preso fuoco, probabilmente a causa di una scintilla.

 

L'allarme è stato lanciato intorno alle 11 dopo che un familiare della donna ha rinvenuto il corpo di Alessandri.

 

Sul posto si sono immediatamente portati i vigili del fuoco volontari di Preghena e il colpo di Livo con piattaforma e autobotte, ambulanza e elicottero, ma per la 78enne non c'è stato nulla da fare. E' deceduta sul posto.
 

La ricostruzione del tragico evento è ancora in fase di definizione, ma la pista dell'incidente domestico e le fiamme che avrebbero investito la donna è sempre più certa.

 

I rilievi dei carabinieri hanno, infatti, messo in evidenza i segni di un principio d'incendio a avvalorare l'ipotesi della scintilla partita dalla stufa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 15:00

E' successo poco prima di mezzanotte, sul posto  una volante della squadra mobile e la polizia locale. Due denunce 

16 luglio - 13:01

Dopo i tanti comitati locali e associazioni ambientaliste intervenuti per denunciare i pesanti interventi sulle montagne di Cortina, anche il Cai Veneto ha deciso di scendere in campo lanciando un allarme per la "pressione ambientale insostenibile" sulle montagne di Cortina. Nelle settimane scorse, i mondiali di sci erano stati confermati per il 2021

16 luglio - 13:05

Questi paesi si aggiungono a Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del nord, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Repubblica dominicana e il divieto comprende tutti i mezzi di trasporto. Restano però aperti i collegamenti con gli Stati Uniti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato