Contenuto sponsorizzato

E' don Carlo Cristani il sacerdote trovato morto a 1.900 metri sul Monte Baldo

Il sacerdote era impegnato nell'escursione per raggiungere Cima Longino, ma non aveva fatto rientro. Le ricerche partite intorno alle 21 e terminate alle 3 senza esito. Questa mattina sono riprese alle 6 fino al triste epilogo intorno alle 10

Pubblicato il - 24 maggio 2018 - 13:27

AVIO. E' don Carlo Cristani, il sacerdote trovato senza vita intorno alle 10 di questa mattina. Il 76enne, che viveva a Caprino Veronese, era disperso da ieri sul Monte Baldo.

 

Il sacerdote era impegnato nell'escursione per raggiungere Cima Longino, ma non aveva fatto rientro. L'allarme è stato lanciato nella serata da ieri da un amico di don Carlo, preoccupato per non averlo visto rientrare.

 

Le ricerche sono cominciate subito, intorno alle 21: sono entrate in azione le squadre di terra degli uomini del Soccorso alpino, ma anche i vigili del fuoco volontari di Avio, Brentonico e altri corpi, anche della provincia di Verona.

 

I soccorsi hanno scandagliato e setacciato i sentieri fino alle 3 di notte, senza però riuscire a trovare il sacerdote. Le operazioni sono ricominciate verso le 6 di questa mattina con l’intervento delle squadre di terra e dell’elicottero che ha trasportato in quota undici uomini del Soccorso alpino.

 

Dopo alcuni sorvoli, i soccorsi sono riusciti a individuare il corpo senza vita del sacerdote tra cima Longino e cima Valdritta, a una quota di circa 1.900 metri.

 

Le operazioni di recupero della salma si sono concluse verso le 10.50: il corpo è stato trasportato a Malcesine e consegnato ai carabinieri.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 16:51

Sono stati analizzati 1.166 tamponi tra molecolari e antigenici. Sono 232 i pazienti ricoverati in ospedale. Oggi 297 guarigioni

01 marzo - 16:11

Quando si entra in quarantena ci sono delle regole da rispettare per lo smaltimento dei rifiuti ma una famiglia ha avuto una brutta sorpresa: “L’ultima bolletta è altissima, ci sono stati chiesti circa 26 euro per ogni svuotamento effettuato, ci sentiamo presi in giro”

01 marzo - 12:56

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato