Contenuto sponsorizzato

Ecco il momento in cui Miro esce finalmente dal canile e l'abbraccio dei suoi padroni - VIDEO

Ieri la decisione per il dissequestro.  Era stato sequestrato dai carabinieri il 22 marzo su provvedimento giudiziario dopo alcune denunce di un vicino di casa, perché abbaiava troppo

Di G.Fin - 12 aprile 2018 - 15:17

ROVERE' DELLA LUNA. Nel primo pomeriggio di oggi Miro ha fatto finalmente ritorno a casa. I proprietari, assieme all'avvocata Cecilia Venturini, si sono recati al canile di Rovereto e hanno potuto riabbracciare il proprio cane per portarlo poi a Roveré della Luna.

 

 

Ieri i giudici del tribunale di Trento avevano accolto la richiesta di dissequestro del cane.

 

La vicenda è iniziata il 22 marzo scorso quando si sono presentati i carabinieri mandati dal giudice, in esecuzione di un provvedimento giudiziario, per prelevare il cane e portarlo al canile. Il motivo? Le lamentele e le querele, di alcuni vicini di casa perchè il cane “abbaia troppo”.

 

Immediatamente dalla proprietaria, Eva Munter, è stata lanciata una petizione sulla piattaforma change.org che ha raccolto in poche settimana oltre 240 mila firme. Un'adesione imponente che è stata usata anche dall'avvocata Venturini per chiedere il dissequestro di Miro.

 

“E' pura gioia” spiega Eva Munter mentre proprio in questi minuti sta facendo ritorna a casa con Miro.

 

 

Soddisfatto del ritorno in libertà del cane anche il Movimento Animalista di Michela Brambilla. "Abbiamo vinto tutti - spiega Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del movimento - una battaglia di libertà contro una detenzione illegittima e illogica. Abbaiare è un diritto esistenziale dei cani. L'allontanamento coatto pregiudicava il benessere dell'animale”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 05:01

Dallapiccola: “Il Trentino può essere un territorio all’avanguardia nella gestione dei grandi carnivori, eppure la Giunta continua ad evitare di affrontare il problema esasperando la situazione fra allevatori e ambientalisti”. Sono tante le soluzioni che possono essere adottate per la prevenzione dei danni da grandi carnivori ma tra il 2018 e il 2019 la Pat ha realizzato meno opere e investito meno soldi

15 luglio - 19:17

Il presidente Renato Villotti: " Purtroppo quando uno è debole e disperato tutto gli va bene pur di non morire. E la criminalità si presenta con soldi contanti pronti per essere usati”. Per Confesercenti tra gli interventi utili a superare questa crisi che sta sconvolgendo bar e ristoranti vi è il blocco dello smart working

15 luglio - 17:36
Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. Sono stati analizzati 1.138 tamponi. Il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato una nuova ordinanza che introduce alcune novità nella gestione delle misure di sicurezza per fronteggiare Covid-19
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato