Contenuto sponsorizzato

Elezioni, il Comune di Trento a caccia di presidenti e scrutatori di seggio

L'iscrizione nell'albo degli scrutatori, condizione necessaria per dichiarare la propria disponibilità, deve essere già stata perfezionata entro il mese di novembre 2017. Ecco come presentare il modulo di disponibilità

Pubblicato il - 05 settembre 2018 - 11:29

TRENTO. Gli elettori del Comune di Trento, già iscritti nell'albo degli scrutatori, che desiderino svolgere il ruolo di scrutatore alle prossime elezioni provinciali del 21 ottobre (domenica 21 costituzione seggio e giorno della votazione, lunedì 22 ottobre operazioni di scrutinio), potranno comunicare la propria disponibilità dal 6 settembre al 18 settembre.

 

L'iscrizione nell'albo degli scrutatori, condizione necessaria per dichiarare la propria disponibilità, deve essere già stata perfezionata entro il mese di novembre 2017.

 

Nel caso gli elettori disponibili fossero in numero superiore ai posti da assegnare, la Commissione elettorale comunale provvederà a ridurre, tramite sorteggio tra tutte le disponibilità pervenute, le domande in soprannumero, fino a ottenere la totale copertura dei posti di scrutatore da assegnare.

 

Nel caso invece gli elettori disponibili fossero in numero inferiore ai posti da assegnare, la Commissione effettuerà un sorteggio degli scrutatori, tra gli iscritti nel relativo albo, fino alla totale copertura dei posti di scrutatore da assegnare. Disponibilità all'incarico di presidente di seggio.

 

Il modulo con la dichiarazione di disponibilità, disponibile sul sito del Comune (Qui info),  può essere presentato direttamente all'ufficio elettorale in piazza di Fiera 17 nel normale orario di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12, il giovedì dalle 8 alle 16) o inviato per posta o per mail a ufficio_elettorale@comune.trento.it, accompagnato dalla fotocopia di un documento di riconoscimento.

 

I compensi sono i seguenti: presidente 174 euro, segretario e scrutatori 139,20 per seggio normale; presidente 116 euro e scrutatori 81,20 euro per seggio speciale.

 

I compensi costituiscono rimborso spese fisso forfetario non assoggettabile a ritenute o imposte e non concorrono alla formazione della base imponibile a fini fiscali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato