Contenuto sponsorizzato

Emergenza maltempo, la gente è isolata e allora ci pensa la polizia locale a portare loro il pane 

Gli agenti della Polizia locale Valle del Chiese, assieme ai tanti volontari all'opera, è al lavoro per aiutare la popolazione. Questa mattina hanno consegnato il pane alla popolazione rimasta isolata a causa di strade non praticabili e diventate pericolose 

Di Giuseppe Fin - 31 ottobre 2018 - 13:20

TRENTO. Nelle valli trentine colpite dal maltempo vigili del fuoco volontari, personale della protezione civile, forze dell'ordine e cittadini stanno unendo le forze per rimettere in sensro il proprio territorio e riportare la vita alla normalità.

 

Ognuno si sta impegnando nel miglior modo possibile e anche gli agenti della polizia della Valle del Chiese si stanno dando da fare per aiutare la popolazione che si trova al momento ancora isolata a causa di frane o perché l'energia elettrica deve ancora arrivare.

 

Questa mattina gli agenti sono intervenuti direttamente per la consegna degli alimenti di prima necessità. In particolare per la chiusura della strada per la frazione di Riccomassimo nel comune di Storo, dove si stanno completando i lavori di ripristino della viabilità, gli agenti hanno consegnato le casse di pane per la popolazione.

 

"E' l'unica frazione del comune di Storo - ha spiegato il sindaco Luca Turinelli - che ha la strada di accesso chiusa. Stiamo lavorando per riuscire nel più breve tempo possibile a ripristinarla a fasce alternate. Per quanto riguarda il resto del territorio abbiamo effettuato questa mattina un sopralluogo e la situazione è sotto controllo, ci sono alcuni problemi causati da alberi caduti ma stiamo tutti lavorando per far tornare alla completa normalità la situazione. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 16:57

Il video lanciato da Visit Valsugana con tanto di logo ufficiale ''Trentino'' è al limite dell'offensivo e potrebbe apparire a più di un potenziale turista come discriminatorio. Invece che raccontare le bellezze della propria terra si preferisce usarle per dei paragoni in negativo che non rendono giustizia a quanto tutti (lombardi compresi) possono trovare in Valsugana 

31 maggio - 15:36
Resta stabile il numero dei ricoveri, 16 pazienti nelle strutture ospedaliere del sistema trentino e 3 persone in terapia intensiva a Rovereto. I tamponi analizzati sono stati 1.910 (1.537 letti da Apss e 373 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,05% di test positivi
31 maggio - 11:31

Alla manifestazione hanno partecipato oltre 200 persone per chiedere la fine delle restrizioni, imposte per contenere il diffondersi del coronavirus, e per protestare contro l’obbligo dei vaccini. Ma tra slogan e complottismo saltano tutte le regole anti-contagio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato