Contenuto sponsorizzato

Esalazioni di disinfettante nella palestra, allarme rientrato al Centro New Life: ''Una sonda ci ha giocato un brutto scherzo''

Questa mattina intorno alle 9.45 vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale si sono portati fuori dal Centro Asd New Life di Trento. La sonda di clorazione ha perso le impostazioni e le esalazioni hanno creato qualche problema

Di Luca Andreazza - 22 marzo 2018 - 18:04

TRENTO. "Il Centro dell'Asd New Life è ritornato attivo e operativo: abbiamo risolto il problema e quindi siamo pronti a accogliere tutti i nostri soci", queste le parole di Giulio Ciurletti, presidente dell'Associazione New Life, la realtà che gestisce il Centro sportivo di proprietà dell'Istituto figlie del Sacro cuore.

 

Questa mattina intorno alle 9.45 vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale si sono portati fuori dal Centro dell'Asd New Life di Trento, la palestra che si trova tra via Verdi e via Rizzi proprio dietro alla facoltà di Giurisprudenza (Qui articolo).

 

fumi sono stati provocati dalla staratura di una sonda posta sull'impianto di clorazione automatica dell'acqua e questa sostanza ha causato un po' di stordimento fastidio alle persone che erano presenti e una signora anziana, da quanto riferiscono le forze dell'ordine, ha dovuto servirsi dell'ossigeno per riprendersi completamente.

 

Fortunatamente il personale della palestra dell'Asd Centro New Life si è rivelato professionale e reattivo: tutto è rientrato in pochi minuti.

 

"All'inizio - spiega il presidente - abbiamo provato a arieggiare i locali, ma abbiamo visto che gli effetti non diminuivano. A quel punto, dopo aver fatto evacuare il centro, abbiamo allertato pompieri e autorità, oltre alla ditta, la Stia Service, incaricata di seguire la manutenzione dei nostri impianti".

 

Le verifiche si sono protratte per alcune ore, complicato l'intervento dei vigili del fuoco con il nucleo Nbcr (Nucleare biologico chimico radiologico) che ha dovuto rintracciare la perdita che ha provocato le esalazioni.

 

"Qui è tutto automatizzato e una sonda della clorazione dell'acqua - conclude Ciurletti - ha perso le impostazioni e la perdita di questi 'fumi' per l'evaporazione dell'acqua è stata localizzata negli spogliatoi. Il sistema è stato ritarato in presenza dei tecnici: ora tutto è stato riportato all'ordine e fortunatamente nessuno è rimasto ferito o ha necessitato del trasporto in pronto soccorso".

 

Un problema rientrato intorno a mezzogiorno e il Centro Asd New Life ha riaperto le porte intorno alle 17 dopo aver eseguito le prove tecniche e aver preso visione dei rapporti di vigili del fuoco e della ditta di manutenzione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato