Contenuto sponsorizzato

Esalazioni di disinfettante nella palestra, intervengono i vigili del fuoco nucleo Nbcr

Al Centro Life di Trento questa mattina si sono recati i permanenti. Alcune persone hanno avvertito disturbi (una signora anziana ha anche dovuto usare l'ossigeno) per i fumi provocati dal disinfettante per i piedi nella zona acquagym 

Pubblicato il - 22 marzo 2018 - 11:53

TRENTO. Vigili del fuoco, carabinieri, polizia locale: tutti fuori dal Centro Life di Trento, la palestra che si trova tra via Verdi e via Rizzi proprio dietro alla facoltà di Giurisprudenza. La ragione? Una perdita di disinfettante per i piedi per la piscina dove viene fatto l'acquagym.

 

Il fumi provocati da questa sostanza hanno causato un po' di storidimento e fastidio alle persone che erano presenti e una signora anziana, da quanto riferiscono le forze dell'ordine, ha dovuto servirsi dell'ossigeno per riprendersi completamente. Fortunatamente il personale della palestra si è rivelato professionale e reattivo e tutto è rientrato in pochi minuti.

 

Più complicato l'intervento dei vigili del fuoco con il nucleo Nbcr (Nucleare biologico chimico radiologico) che ha dovuto rintracciare la perdita che ha provocato queste esalazioni. Tutto comunque è stato riportato all'ordine e nessuno è rimasto ferito o ha necessitato del trasporto in pronto soccorso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

21 novembre - 18:19

Una prima analisi dell'amministrazione comunale ha permesso di censire circa 191 seconde case a fronte di 993 abitanti. Zanetti: "Un numero significativo che già preannunciava una partenza interessante per il progetto. Speriamo di rafforzare le adesioni nel prossimo futuro" 

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato