Contenuto sponsorizzato

Espulso dall'Italia rientra illegalmente e viene fermato a Trento. Arrestato dalla polizia

L'uomo è stata denunciato anche  per uso di atto falso, avendo esibito agli operatori una patente di guida contraffatta

Pubblicato il - 02 agosto 2018 - 17:44

TRENTO. Era stato condannato nel 2013 dal Tribunale di Lecco e nel 2016 era stato espulso dal territorio nazionale come misura alternativa alla residua pena detentiva da espiare. Ieri, però, è stato fermato a Trento dal personale del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia e tratto in arresto.

 

A finire nuovamente nei guai per violazione della normativa in materia di immigrazione è stato un cittadino albanese.

 

Durante un controllo effettuato in via Marinai d’Italia il soggetto è stato identificato e accompagnato in Questura unitamente ad altri due connazionali con i quali viaggiava a bordo della stessa automobile e con i quali condivideva numerosi precedenti di polizia, in particolare per reati contro il patrimonio.

 

Dai controlli effettuati dagli operatori di polizia è emerso che uno dei tre, gravato, come già detto, da una sentenza di condanna emessa nel 2013 dal Tribunale di Lecco e già espulso dal territorio nazionale nel 2016 come misura alternativa alla residua pena detentiva da espiare, aveva violato il divieto di fare nuovamente ingresso nel territorio italiano.

 

Il cittadino albanese è stato, quindi, tratto in arresto e condotto presso il carcere di Spini in attesa del processo con rito direttissimo.

 

Nell’ambito dello stesso controllo, lo stesso cittadino extracomunitario è stato denunciato per uso di atto falso, avendo esibito agli operatori una patente di guida contraffatta.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato