Contenuto sponsorizzato

Espulso dall'Italia, sbarca di nuovo in Sicilia: arrestato. Su di lui una condanna per droga emessa dal tribunale di Bolzano

L'uomo soccorso in mare assieme ad altre 138 persone è stato condotto presso il carcere di Messina

Pubblicato il - 30 aprile 2018 - 10:57

BOLZANO. Era stato soccorso in mare nei giorni scorsi, assieme ad altri 138 migranti, e portato a bordo della nave della Marina Militare portoghese “Almeida” a Messina. Appena arrivato, però, Azez Anis, cittadino di nazionalità tunisina, 39 anni, è stato sottoposto a accertamenti dattiloscopici effettuati dalla polizia scientifica.

 

Successivamente, dagli ulteriori controlli che sono stati fatti, è emerso che a suo carico pendeva un'ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Bolzano alla fine del 2010.

 

Era stato espulso dal territorio italiano e aveva il divieto di tornarci per dieci anni.

 

Il 39enne, infatti, è responsabile di reati legati alle sostanze stupefacenti e deve ancora scontare una pena di 8 mesi e mezzo e 2.500 euro.

 

L'uomo è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Messina e dovrà rispondere anche di avere fatto reingresso nel territorio italiano, prima del termine dei 10 anni, così come previsto in occasione della sua espulsione dal territorio nazionale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 12:15

Sono svariati migliaia i tamponi processati per cercare le varianti in Alto Adige e complessivamente i casi trovati sono 630 e ''finora la mutazione sudafricana è stata trovata solo nella zona di Merano, Val Passiria e Val Venosta''

27 febbraio - 08:42

L'ex presidente della Provincia giovedì ha lasciato il Patt e negli ultimi giorni ha ''regalato'' like e ''retweet'' in serie a Carlo Calenda, al suo movimento, ai rappresentanti provinciali Laura Scalfi e Mario Raffaelli. Intanto la certezza è l'ingresso di Isacco Corradi: ''Non ho mai aderito ad un partito prima d’ora pur collocandomi idealmente e per conciliabilità con i miei valori nel centro sinistra. In questo momento difficile per tutto il Paese ho riconosciuto una unica voce coerente''

26 febbraio - 17:33

Il Comitato per la salvaguardia dei passi dolomitici ha parlato a nome degli operatori e residenti che non possono usufruire del Passo Sella per spostarsi, in quanto ancora chiuso. "Nessuno si è mai preoccupato di come vanno le cose sui passi. Ma le tasse per i servizi che non vengono fatti le paghiamo regolarmente"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato