Contenuto sponsorizzato

Fanno saltare un bancomat nella notte, posti di blocco in Val di Non per individuare i malviventi

E' successo a Ton, nella frazione di Vigo, alle 3 della mattina. Indagano i carabinieri

Pubblicato il - 12 ottobre 2018 - 08:50

TON. Il colpo è avvenuto nella notte, quando alcuni malviventi hanno fatto esplodere il bancomat della filiale della Cassa Rurale della Val di Non della frazione di Vigo di Ton, in via Roma 5. L'esplosione è avvenuta verso le 3, facendo attivare l'allarme subito raccolto dai carabinieri.

 

I militari, giunti sul posto, hanno però mancato i ladri che si erano già dileguati. Sono state subito attivate le ricerche, con l'attivazione di un posto di blocco alla Rocchetta che però, fino ad ora, non ha dato esito. Sul fatto indagano i carabinieri che all'interno della filiale stanno raccogliendo le informazioni necessarie all'individuazione dei colpevoli.

 

L'esplosione del bancomat non ha causato danni né alla casa né alle automobili vicine. Il terminale è stato divelto e ad ora non è chiaro se i malviventi siano riusciti a prelevare i contanti contenuti all'interno e in quale quantità. Il colpo della scorsa notte segue altri colpi che si sono verificati nelle ultime settimane, sempre in Trentino.

 

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 febbraio - 05:01

L'assessore all'Istruzione delinea le coordinate della riforma: ''Punteremo sull'apprendimento linguistico in tenera età e sulla valorizzazione delle competenze dei professori''

22 febbraio - 19:39

Nuova riunione del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza. Presenti i sindaci di Castelfondo e Vallarsa e l'esperto dell'Ispra Genovesi. Vagliate diverse soluzioni: "Nessun abbattimento''

22 febbraio - 18:19

Il presidente del Consiglio provinciale allo stesso tavolo con Fugatti durante l'incontro a Vigolo Vattaro. Ghezzi: "Intaccata la sua credibilità istituzionale". Rossi: "Dorigatti non lo avrebbe mai fatto". Marini: "Questa volta ha esagerato"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato