Contenuto sponsorizzato

''Finte'' cooperative trentine che sfruttano i migranti, trovati 15 lavoratori irregolari

Le cooperative proponevano manodopera per l’attività di raccolta in agricoltura in maniera irregolare. Nel complesso, gli Ispettori Inps hanno riscontrato, nell’attività di presidio del territorio Trentino, 152 casi di lavoro irregolare con conseguenti contestazioni di omissioni contributive, e sanzioni, per un importo di oltre 1,5 milioni di euro

Pubblicato il - 04 September 2018 - 20:17

TRENTO. Finte cooperative che sfruttano il lavoro dei migranti in maniera completamente irregolare. Sono 15 i lavoratori provenienti dal nord Africa che sono stati individuati dagli ispettori dell'Inps trentino mentre lavoravano illegalmente nell'attività di raccolta in agricoltura.

 

Nell’azione di contrasto al lavoro nero svolta nel corso dell’ultimo semestre, gli Ispettori Inps hanno riscontrato, nell’attività di presidio del territorio Trentino, 152 casi di lavoro irregolare con conseguenti contestazioni di omissioni contributive , e sanzioni, per un importo di oltre 1,5 milioni di euro.

 

“L’azione di questi giorni – dichiara il Direttore regionale Marco Zanotelli – si inserisce in un contesto di presidio del territorio condiviso con gli altri Organi di Vigilanza e Autorità preposte, a tutela delle tante aziende trentine che operano correttamente nel panorama economico locale. Un’attività peraltro in linea con le varie iniziative poste in essere anche dalle rappresentanze sindacali.”

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
05 agosto - 17:05
Nella relazione del Servizio geologico della Provincia, dice il consigliere del Partito Democratico: "Si evidenzia il rischio di caduta massi e si [...]
Cronaca
05 agosto - 19:12
Nella nota discoteca sul lago di Garda sono state trovate a ballare circa un centinaio di persone, a quel punto i carabinieri hanno sanzionato il [...]
Cronaca
05 agosto - 13:01
Giovanni Camagna è stato per oltre 40 anni medico condotto in Val di Non, l’ultimo saluto del sindaco: “Piano piano sei riuscito ad acquistare [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato