Contenuto sponsorizzato

Fuoripista sul monte Carega, cade in un canalone. In azione il Soccorso alpino con l'elicottero

Percorreva i sentieri di Prà degli Angeli, è precipitato per diversi metri. Ferite agli arti inferiori, trasportato al Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 21 gennaio 2018 - 11:03

VALLARSA. Uno sciatore, impegnato in un fuoripista in località Prà degli Angeli sul Gruppo del Garega, è precitato per 200 metri in un canalone. A dare l'allarme altri due sciatori che poco più un basso hanno visto scivolare l'uomo per alcuni metri.

 

Intento nel percorrere i sentieri innevati, è finito oltre il ciglio ed è caduto riportando numerose ferite. All'arrivo dell'elicottero, l'equipe medica ha potuto constatare fratture agli arti inferiori e un possibile trauma cranico. 

 

Il trauma al bacino ha obbligato i sanitari alla stabilizzazione sul posto del paziente che è stato immobilizzato sulla barella e successivamente verricellato. E' stato trasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

 

Per le operazioni di recupero dello sciatore si sono attivati immediatamente gli uomini del Soccorso alpino di Rovereto che hanno raggiunto il posto per facilitare l'intervento dei sanitari. 

 

Questo episodio è il secondo in pochi giorni nella stessa zona. Ieri un altro escursionista è scivolato in un canalone sempre sul Carega, poco distante da dove era morta una settimana fa una donna.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 18:20

L'uscita sulle piste del leader della Lega non sta riscuotendo il successo sperato. Molti gli attacchi a Fontana e a Zaia che oggi ha detto che i cinesi ''li abbiamo visti tutti mangiare topi vivi'' (GUARDA IL VIDEO) ma Salvini li difende: ''Li attaccano? Siamo ai limiti della vergogna''

28 febbraio - 17:44

I due episodi sono avvenuti a fine gennaio e inizio febbraio, quando si sono verificate le maxi emergenza in val di Sole. Alcuni ragazzi in vacanza in Trentino avevano iniziato a sentirsi male tra vomito e forti dolori allo stomaco. I risultati dell'inchiesta e indagine condotta dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

28 febbraio - 16:31

Le scuole, gli asili e l'università riaprono da lunedì e nei prossimi giorni verranno distribuiti i kit di sanificazione. L'ordinanza che riguarda il limite di persone per metri quadri diventa una raccomandazione rivolta ai locali pubblici e privati. Viene annullata anche l'entrata gratis ai musei prevista per domenica 1 marzo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato