Contenuto sponsorizzato

Ha bloccato in un parco e violentato una ragazza, fermato a Merano 33enne

Era successo nel 2016 in un parco a Dresda. L'uomo era poi riuscito a scappare ma per lui era stato emesso un mandato di arresto europeo

Pubblicato il - 07 novembre 2018 - 13:37

BOLZANO. Aveva violentato nel 2016 una giovane, aggredendola in un parco di Dresda, bloccandola e palpeggiandola nelle parti intime, sino a che la donna non è riuscita a divincolarsi e fuggire.

 

A compiere questo terribile atto è stato un cittadino pachistano che subito dopo aveva fatto perdere le proprie tracce, ma veniva comunque condannato a un anno e sei mesi dal Tribunale di Dresda, motivo per il quale veniva emesso il mandato di arresto europeo .

 

Nella giornata di ieri, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Bolzano sono riusciti ad arrestarlo a Merano, con l’ausilio dei colleghi di quel Commissariato di polizia.

 

Gli agenti della Mobile, incrociando i dati relativi alla presenza del cittadino pachistano sul territorio nazionale, ipotizzavano potesse trovarsi a Merano.

 

Tale ipotesi ha trovato conferma nel corso di una verifica e pertanto lo straniero è stato tratto in arresto, per poi essere tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 15:26

Domani scadrà la proroga fatta nei mesi scorsi da parte della Provincia per i posti invernali e extra nei dormitori affinché le persone, con l'emergenza coronavirus, non siano abbandonate in strada. Ora, però, il rischio è che 160 persone non abbiano più un posto dove dormire. La mobilitazione dell'assemblea Antirazzista in piazza Duomo a Trento 

30 maggio - 12:02

L’inseguimento è avvenuto sulla montagna di Mortaso, in località Zeller, in Val Rendena, pochi giorni fa ed il relativo video aveva trovato ampia diffusione in rete, suscitando numerosissime, comprensibili, reazioni indignate. Il Corpo Forestale Trentino ribadisce l’indicazione di non inseguire assolutamente la fauna selvatica

30 maggio - 15:22

E' successo nella mattinata di oggi a Bassano del Grappa. Il rumore dello sparo ha allertato tutti i colleghi che si trovavano nell'edificio. Sul posto si sono portati immediatamente i soccorsi sanitari ma per il poliziotto non c'era più nulla da fare 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato