Contenuto sponsorizzato

Il sorriso di Fabiola si è spento. Aveva solo 23 anni

La giovane ha lottato fino all'ultimo contro la malattia. Oggi i funerali 

Pubblicato il - 30 aprile 2018 - 09:05

CANAL SAN BOVO. Si terranno questo pomeriggio alle 15, presso la chiesa parrocchiale di Canal San Bovo, i funerali di Fabiola Menguzzo, la 23enne scomparsa sabato dopo aver lottato fino all'ultimo contro la sua malattia.

 

Fabiola era ammalata di fibrosi cistica. In questi anni era stata seguita dai centri di fibrosi cistica degli ospedali di Verona e di Rovereto e dal Reparto di chirurgia toracica e trapianto di polmone di Milano.

 

Gentile, umile ma anche coraggiosa nel portare avanti la propria battaglia, così la ricordano gli amici che le sono stati accanto in questi anni. La famiglia di Fabiola è molto conosciuta nella comunità. Il padre Bruno, custode forestale, è da sempre molto impegnato sia come amministratore che nell'ambito sociale. Attualmente è vice presidente alla casa di riposo del paese oltre ad esserlo anche del coro Vanoi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 15:55

Il rapporto è doppio rispetto al livello medio nazionale e anche oggi si registrano 329 nuovi casi di cui 80 tra giovani in età scolare. In un giorno messe in quarantena ben 18 classi (venerdì erano 35 ieri 53)

28 febbraio - 14:01

Il caratteristico Bivacco di colore rosso, scalette metalliche, cavi d’acciaio e l’inevitabile ponte tibetano sono solo alcuni dei tanti dettagli del progetto "Via Ferrata al Monte Morben 3099mt". La proposta di due designer di Pordenone per far diventare le Dolomiti un set officiale dei famosi mattoncini colorati

28 febbraio - 13:45

A 3 anni di distanza dall'ultimo servizio, Le Iene sono tornate a Rovereto per raccontare la "Bitcoin valley". Il direttore finanziario di Inbitcoin Nicola Vaccari: "Non è il prezzo la cosa più interessante dei bitcoin, ma la libertà di utilizzare i propri soldi in tutto il mondo. E' il più grande esperimento economico e sociale della storia dell'umanità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato