Contenuto sponsorizzato

Il volo in parapendio finisce contro l'edificio del bocciodromo, interviene l'elicottero

A Dro invece tanta paura per una scarica di sassi che colpisce un gruppo di rocciatori. Soccorso alpino e vigili del fuoco della zona in azione per verificare che l'evento non sia stato causato da qualche escursionista in difficoltà oppure caduto

Pubblicato il - 14 aprile 2018 - 18:24

SARCHE. Un uomo in parapendio ha sbagliato qualcosa per finire il volo contro un edificio del bocciodromo. E' successo intorno alle 15.30 a Sarche

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, compreso l'elicottero, i vigili del fuoco volontari di Calavino.

 

Fortunatamente solo tanta paura e nessuna grave conseguenza per l'uomo, che è stato comunque trasportato all'ospedale di Trento per accertamenti.

 

Sempre nel pomeriggio, il Soccorso alpino e i vigili del fuoco volontari di Dro sono entrati in azione per una ricognizione. Alcune persone sono, infatti, state colpite da una scarica di sassi mentre erano in arrampicata sulla parete rocciosa del Monte Casale.

 

E' intervenuto anche l'elicottero per le verifiche aeree, ma fortunatamente la caduta dei sassi non è stata causata da qualche rocciatore in difficoltà. Si è trattato di un falso allarme, ma ancora una volta la macchina dei soccorsi si è dimostrata efficiente e reattiva.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

20 gennaio - 19:07

L'allarme è stato lanciato intorno alle 15 dal padre. Il 43enne si trovava da solo in escursione. La macchina dei soccorsi subito in azione, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato