Contenuto sponsorizzato

Inclusione sociale, al via un progetto rivolto a giovani nei guai con la giustizia

I destinatari sono giovani entrati nel circuito penale e in esecuzione di misure disposte dall'Autorità Giudiziaria Minorile, con una età compresa tra i 16 e i 25 anni

Pubblicato il - 12 agosto 2018 - 21:04

TRENTO. Un progetto che ha come obiettivo quello di avvicinare al mondo del lavoro minori e giovani entrati nel circuito penale in Trentino. Questo l'obiettivo di un accordo fra l'Agenzia del lavoro di Trento e l'Ufficio servizio sociale minori deciso dalla Giunta provinciale.

 

L'intenzione è quella di costruire opportunità e percorsi di inclusione sociale, anche per le situazioni maggiormente problematiche, organizzando esperienze di approccio al mondo del lavoro, da realizzare attraverso tirocini formativi e di orientamento.

 

I tirocini saranno orientati a consentire ai minori o ai giovani adulti, segnati da una fragilità nei percorsi di scolarizzazione e formazione, una prima conoscenza, un orientamento e una sperimentazione dei contesti, delle regole e delle richieste del mondo del lavoro, valorizzando le loro competenze e abilità e contestualmente cercando di incidere su processi di apprendimento frammentati o interrotti e a favorire la consapevolezza delle capacità e delle difficoltà di ogni singolo ragazzo nell'impatto con il mondo del lavoro, individuando elementi da consolidare e lacune da colmare.

 

I destinatari sono minorenni e giovani adulti entrati nel circuito penale e in esecuzione di misure disposte dall'Autorità Giudiziaria Minorile, con una età compresa tra i 16 e i 25 anni. Circa quindici i posti previsti per altrettanti tirocini, ognuno della durata variabile da due a quattro mesi, in relazione alle caratteristiche dei ragazzi e alle richieste delle aziende.

 

Coinvolti nel progetto saranno i Centri per l’Impiego di Agenzia del Lavoro con i compiti d’iscrizione dei giovani coinvolti come disoccupati, di verifica dei requisiti per attivare il tirocinio, di attivazione del tirocinio medesimo e di partecipazione a un incontro finale di valutazione dell’andamento e dei risultati conseguiti.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 12:01

La notizia de il Dolomiti è stata ripresa dal giornalista Berizzi, che vive sotto scorta dopo le inchieste sull'estrema destra italiana, nella sua rubrica dal titolo ''Ruoli''. E proprio sul ''ruolo'' di Andrea Asson si discuterà in consiglio provinciale quando Bisesti dovrà rispondere all'interrogazione di Zeni: può uno che commenta la scelta del sindaco di Trento di rinunciare ai Mercatini scrivendo ''portae inferi non praevalebunt'' e che spiega di essere a Roma in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Wuhan, essere il braccio destro del numero uno alla cultura e all'istruzione?

01 dicembre - 04:01

Flavia è la sorella di una malata di tumore della Val di Sole. Da martedì 1 dicembre sarà costretta ad accompagnarla a Trento, perché il Day hospital oncologico di Cles è stato chiuso. La Provincia infatti non ha voluto mantenerlo aperto dopo l'uscita di scena dell'oncologo che se ne occupava. "Dirigenti e funzionari, ricordatevi che davanti a voi avete persone con la propria dignità, non avete davanti burattini che potete spostare da un teatro all'altro"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato