Contenuto sponsorizzato

Inseguimento in A22, ruba un'auto e tarocca il telaio. Fermato per riciclaggio

E' successo in A22 a mezzogiorno di giovedì 17 maggio, quando il Centro operativo autostradale di Trento ha diramato la ricerca di un’autovettura Toyota Rav 4 Hybrid di colore blu scuro con targa straniera

Pubblicato il - 18 maggio 2018 - 15:54

TRENTO. E' stato fermato dopo 45 chilometri all'altezza dell'area di servizio Adige Est. Nei guai un moldavo per furto e riciclaggio di autovetture.

 

E' successo in A22 a mezzogiorno di giovedì 17 maggio, quando il Centro operativo autostradale di Trento ha diramato la ricerca di un’autovettura Toyota Rav 4 Hybrid di colore blu scuro con targa straniera: una vettura oggetto di furto in mattinata a Bologna e segnalato in transito in Autostrada a nord di Verona.

 

L’unità operativa si è messa subito alla ricerca del veicolo in viaggio a velocità elevata: la polizia è riuscita a individuare l'auto all’altezza dell’area di servizio Adige Est per farla accostare in corsia di emergenza senza pregiudicare la sicurezza della circolazione.

 

Alla stazione autostradale di Avio i controlli di rito: il telaio della Toyota Rav 4 era stato contraffatto immediatamente dopo il furto. L'uomo è stato fermato per il reato di ricettazione, mentre il veicolo è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 18:21

Quasi tutti i nuovi casi sono stati individuati grazie al contact tracing. Dei 42 contagiati una trentina appartiene al settore agricolo. In appena due giorni sono stati quasi un centinaio i nuovi casi. Le autorità sanitarie: “Accanto al comparto scuola, stiamo tenendo sotto particolare controllo alcune filiere”

27 settembre - 17:53

L’amico che era con l’escursionista precipitato ha tentato invano di rianimarlo. Purtroppo i soccorritori giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo

27 settembre - 09:37

L'attenzione sul comparto scuola resta comunque particolarmente alta. Anche se la scelta della Provincia resta quella di ridurre ai minimi termini le comunicazioni e non indica gli istituti con le classi in quarantena

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato