Contenuto sponsorizzato

Investe una donna sulle strisce e scappa, le foto e le telecamere lo incastrano: ritirata la patente a un uomo

E' stato rintracciato in via Milano l'uomo che questa mattina aveva investito davanti al Pedavena una donna di 55 anni provocandole la frattura della tibia. Dovrà rispondere di omissione di soccorso e di fuga dopo incidente con feriti oltre che dell'investimento

Pubblicato il - 13 agosto 2018 - 18:02

TRENTO. Gli è stata subito tolta la patente e dovrà rispondere di reato di fuga in caso di incidente con danni alle persone e di omissione di soccorso. E' stato visto circolare in via Milano ed è stato subito fermato e bloccato dalla polizia locale, l'automobilista che aveva investito una donna di 55 anni a due passi da Piazza Fiera. Vi abbiamo dato notizia dell'incidente quasi in tempo reale e ora emergono i dettagli anche dalle forze dell'ordine. Intorno alle 11.20, infatti, in Via Santa Croce la polizia locale è intervenuta per un incidente stradale.

 

Una donna stava attraversando la carreggiata sulle strisce pedonali, quando un auto l'ha investiva causandogli la frattura di una tibia. Un cittadino presente sul luogo del sinistro ha fotografato la scena, riferendo successivamente alla pattuglia della polizia locale prontamente sopraggiunta, che il conducente alla guida del veicolo con targa italiana, dopo l'urto con la donna investita, era sceso per un attimo dalla vettura, aveva guardato cosa fosse accaduto e poi aveva ripreso la marcia. Subito sono partite le ricerche mentre la donna veniva soccorsa dal personale sanitario del Santa Chiara. Il conducente è quindi stato identificato e ha riferito di non essersi accorto dell'attraversamento della persona se non dopo averla colpita con il veicolo. Nel frattempo sono state visionate le riprese delle telecamere poste sulla banca che si trova di fronte al Pedavena, dunque davanti al luogo dell'investimento.

 

La patente di guida dell'uomo è stata, quindi, ritirata in quanto responsabile del reato di fuga in caso di incidente con danni alle persone (reato che viene punito con la reclusione da 1 a 3 anni) e reato di omissione di soccorso a persone ferite nel sinistro, (punito con la reclusione da 1 a 3 anni). Dalla visione della dinamica del sinistro risultante dai filmati a disposizione emerge inoltre l'infrazione dell'articolo 191 del codice della strada, prevista per chi alla guida di veicolo non concede la precedenza, a pedone che transita sull'attraversamento (è prevista la sanzione amministrativa di 163 euro e 8 punti di decurtazione sulla patente di guida).

 

La donna investita, di 55 anni, è stata soccorsa da personale del 118, e provvisoriamente risulta guaribile in 30 giorni salvo complicazioni. Il personale della polizia locale ha operato con prontezza, sia nelle fasi del primo intervento, che nella ricostruzione del sinistro, visionando tempestivamente le immagini disponibili, e giungendo ad una tempestiva individuazione del responsabile, identificato e denunciato all'autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato