Contenuto sponsorizzato

Ladri in azione, un altro colpo in via della Cervara

Sono entrati in un appartamento dopo essere saliti sul balcone, arrampicandosi dalla grondaia. Per non far scattare l'allarme hanno asportato il vetro di una finestra. I proprietari, rientrando a casa, hanno sentito dei rumori sospetti: erano i malviventi che si davano alla fuga

Pubblicato il - 05 November 2018 - 09:52

TRENTO. Un altro furto, ancora nella zona della Cervara già nel mirino dei 'topi di appartamento'. Dopo il colpo dei giorni scorsi che ha fruttato ai malviventi 50 mila euro, nel fine settimana un altra 'visita', questa volta in via Luigi de Campi. 

 

I proprietari, rincasati verso sera, si sono accorti immediatamente dell'effrazione. I ladri, sentendoli arrivare, hanno interrotto il loro saccheggio fuggendo a gambe levate. Il bottino è stato minimo: la cassaforte e altri oggetti preziosi non sono stati trovati. Si sono dovuto accontentare di due borse e di due tappeti.

 

L'intrusione è stata acrobatica. I malviventi sono saliti sul balcone del primo piano arrampicandosi dalla grondaia e per non far scattare l'allarme hanno asportato il vetro della finestra senza forzare la serratura. Un'operazione da professionisti.

 

I proprietari non hanno potuto fare altro che avvisare le Forze dell'ordine, che sono arrivate sul posto per effettuare i rilevi del caso, e sporgere denuncia. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 13:32

Anche Futura interviene sull'ultima ordinanza di Fugatti. Paolo Zanella: "Uno smacco per il personale sanitario, stremato da mesi di duro lavoro, in affanno per coprire bisogni sanitari accresciuti, carenze d'organico strutturali e turni di colleghi che hanno contratto l'infezione"

03 December - 18:03

In attesa che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte comunichi le novità del Dpcm in vigore da venerdì 4 dicembre, per cui si ipotizzano restrizioni importanti nei giorni festivi, dal bollettino nazionale i dati che emergono si caratterizzano per dei "chiaro-scuri". Se ricoveri e terapie intensive diminuiscono, aumentano i contagi. E' record invece per i decessi: 993, mai così tanti da inizio pandemia

03 December - 16:47
Il piano decennale prevede che l'attuale parco macchine venga gradualmente sostituito da nuovi veicoli a basse emissioni. Nel week end è attesa un'intensa perturbazione sulla Regione
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato