Contenuto sponsorizzato

L'auto con all'interno una bimba di pochi mesi precipita per 200 metri. Tanta paura ma tutti salvi

E' successo a Nova Ponente in provincia di Bolzano. Il padre è riuscito ad uscire dal mezzo con la bimba. Ad avere la peggio la madre trasportata al pronto soccorso con diverse contusioni 

foto vvf Brunico
Pubblicato il - 01 settembre 2018 - 18:34

BOLZANO. Poteva finire in una vera e propria tragedia l'incidente avvenuto questa mattina e che ha visto coinvolta un'intera famiglia di Nova Ponente.

 

Durante la manovra l'auto su cui viaggiavano padre, madre e una bambina, è finita su un prato in forte discesa, reso bagnato dalle piogge delle scorse ore. Il mezzo è scivolato per quasi 300 metri fermandosi poi tra gli alberi accanto ad un torrente.

Il padre è riuscito ad uscire dal mezzo portandosi dietro la figlia. Ad avere la peggio è stata la madre che con diverse contusioni e ferite di media entità è stata trasportata all'ospedale di Bolzano.

Sul posto il soccorso alpino, i vigili del fuoco volontari di Nova Ponente e le forze dell'ordine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 06:01

E questa emergenza Covid-19 ha portato in luce pregi e difetti della Dad. Una professoressa: "Stabilizzarsi tramite il concorso? In Trentino sembra che non sia possibile". La sindacalista Cinzia Mazzacca: "A rischio la continuità didattica in molte scuole della nostra provincia, un docente potrebbe trasferirsi in un altro territorio"

26 maggio - 19:39

Ci sono 5.412 casi e 465 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 703 (tutti letti da Apss) per un rapporto contagi/tampone a 1,70%. Ci sono 4 nuovi positivi a Trento, 1 a Novella

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato