Contenuto sponsorizzato

Lo infastidivano le auto parcheggiate e ne incendia una. Denunciato un 24enne

E' successo a Pergine. Dopo l'incendio di un'auto avvenuto nella mezzanotte di tre giorni fa le indagini portate avanti dai Carabinieri hanno permesso di individuare l'auto del gesto  

Pubblicato il - 04 agosto 2018 - 10:56

PERGINE. Lo infastidivano le auto lasciate in sosta permanente nei parcheggi pubblici di Pergine e così ha pensato in incendiarne una. Le indagini dei Carabinieri di Borgo Valsugana hanno portato ad individuare l'uomo che alla mezzanotte di tre giorni fa aveva dato fuoco ad un'auto.

 

Si tratta di un 24enne italiano, già conosciuto dalle forze dell'ordine. La raccolta degli indizi effettuata dai Carabinieri hanno fatto convergere l’attenzione sul giovane scoprendo, come già detto, che già in passato, aveva espresso il suo forte dissenso in merito alla questione di vetture lasciate in sosta permanente, nei parcheggi pubblici di Pergine.

 

Altri dettagli hanno confermato l’ipotesi investigativa, che si è sempre più consolidata, a carico del 24enne. Condotto quindi in caserma e sottoposto ad una serie di domande degli investigatori, l’uomo è crollato ammettendo di essere il responsabile dell’incendio.

 

Ha fornito precisi dettagli sia sulla modalità di approvvigionamento della benzina, sul luogo dove aveva nascosto la tanica utilizzata per il trasporto ed il mezzo utilizzato per la fuga. Tutti elementi che andavano a coincidere con quanto già acquisito dai carabinieri nelle indagini.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

01 dicembre - 13:30

La foto è stata pubblicata sul gruppo Facebook "S0S 47 Valsugana", il pericoloso episodio è avvenuto all'altezza di Cirè nelle scorse ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato