Contenuto sponsorizzato

Malore alla diga di Santa Giustina, un uomo si sente male a metà della passerella. Trasportato in elisoccorso all'ospedale

L'uomo, un tecnico che stava effettuando delle rilevazioni, si è sentito male mentre saliva lungo la passerella.  Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Taio e il soccorso alpino di Cles

Pubblicato il - 16 aprile 2018 - 19:04

TAIO. E' stato portato in salvo dai soccorritori del 118, assieme ai vigili del fuoco volontari di Taio e il soccorso alpino di Cles, un tecnico che questo pomeriggio stava effettuando dei controlli presso la diga di Santa Giustina quando è stato colto da un malore.

L'allarme è stato dato attorno alle 15.40. L'uomo dopo essere sceso alla base della diga stava risalendo attraverso la passerella quando tutto ad un tratto si è sentito male. La diga ha una profondità di 160 metri e l'uomo si trovava a circa 130 metri quando si è accasciato a terra.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Taio e il soccorso alpino che hanno accompagnato gli operatori del 118 nel punto della passerella dove si trovava l'uomo che si era sentito male. Dopo essere stato stabilizzato i vigili del fuoco hanno provveduto a riportarlo in cima alla diga. In seguito con l'elisoccorso è stato portato in ospedale.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 19:55

Una sorta di sconto che lo Stato italiano fornisce a chi decide di soggiornare presso una struttura ricettiva italiana. Tra i trentini che hanno colto l'occasione anche Stefano Grassi: "In poco tempo arriva un codice che si dovrà poi mostrare all'albergatore per ottenere lo sconto"

04 luglio - 19:47

Il candidato sindaco è pronto a guastare la festa sia “alla coalizione arcobaleno” che alla “disaggregazione di destra”. Carli vuole plasmare una Trento sul modello delle grandi metropoli europee: “C’è bisogno di una leadership forte ed inclusiva, il Centrosinistra ha tenuto ferma la città per una generazione ora è tempo di riprendere in mano tutti i progetti rimasti incompiuti”

04 luglio - 13:26

Gli animalisti insorgono contro l’ordinanza di abbattimento: “JJ4 potrebbe essere accompagnata dai suoi cuccioli, Fugatti deponga subito i fucili, non accetteremo l’uccisione di un’altra orsa senza che siano state accertate le cause che hanno determinato lo scontro con le persone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato