Contenuto sponsorizzato

Maxi operazione delle forze dell'ordine, sei persone espulse, un arresto e diverse segnalazioni

Nel mirino dei controlli anche tre terminal ferroviari e di trasporto pubblico, dieci strutture ricettive e diversi esercizi commerciali. Il questore: "Un intervento per garantire la sicurezza e migliorare la percezione"

Pubblicato il - 21 marzo 2018 - 16:16

TRENTO. Sei persone sono stati colpiti da provvedimento di espulsione. Un egiziano e tre tunisini, irregolari sul territorio nazionale, sono stati accompagnati al Centro di permanenza per il rimpatrio di Torino, mentre un nigeriano e un altro tunisino hanno ricevuto il decreto di allontanamento dall'Italia.

 

Questi alcuni dei risultati dell'operazione di controllo a Trento effettuato ieri sera. Un'operazione che ha visto l'impegno della polizia di Trento in sinergia con il Reparto prevenzione crimine Lombardia, il Reparto mobile di Padova, il Comando provinciale dei carabinieri e della Guardia di finanza con le relative unità cinofile, anche il Battaglione di Mestre e la Polizia locale Trento e Bondone.

 

Nel mirino dei controlli sono finiti esercizi commerciali e persone. L'operazione è iniziata in centro per spostarsi verso la periferia, con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione frequentati da cittadini extracomunitari e pregiudicati.

 

È stato controllato un totale di 102 persone, in larga parte stranieri. Oltre alle persone colpite da decreto di espulsione, un cittadino senegalese è stato arrestato per traffico di sostanze stupefacenti, quindi un cileno e un altro senegalese sono stati segnalati al Commissariato del governo per detenzione di modica quantità di droga.

 
L’intervento delle unità cinofile dei carabinieri ha inoltre portato al rinvenimento e al sequestro a carico di ignoti di 110 grammi di hashish, accuratamente nascosti nei giardini di piazza Dante.

Nel corso dell’operazione sono state controllate dieci strutture ricettive e esercizi pubblici, con l’ausilio di personale dell’Apss. In tre di questi, rispettivamente in piazza Garzetti, via del Commercio e via Brennero, è stata rilevata e contestata la violazione di diverse norme inerenti le condizioni igieniche, la rintracciabilità commerciale e la lavorazione delle carni, con successiva segnalazione al servizio veterinario.

 

Sono stati inoltre controllati tre terminal ferroviari e di trasporto pubblico. “A seguito dell’attività di controllo - commenta il questore Massimo D'Ambrosio - condotta in piena sinergia tra le forze dell'ordine in servizio nella città di Trento, sono stati ottenuti lusinghieri risultati e in tal senso continuerà l’impegno al fine di migliorare la situazione della sicurezza cittadina, già costantemente monitorata. L'obiettivo è quello di mantenere l’attuale elevato standard e incidere positivamente sulla percezione da parte dei cittadini".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 agosto - 19:36
Rino Mazzurana, 71 anni, era molto attivo nella comunità di Brentonico. Maestro in passato della banda giovanile, ha insegnato alla scuola [...]
Cronaca
17 agosto - 18:46
Nelle ultime ore la protezione civile ha diramato un avviso di allerta gialla per maltempo in Trentino e, come spiega a il Dolomiti l'ingegnere [...]
Montagna
17 agosto - 18:13
L'escursionista di Brescia si trovava sulla ferrata delle Aquile sulla Paganella. Un'altra alpinista è stata colpita da un sasso mentre scalava la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato