Contenuto sponsorizzato

Metà Trentino al buio, black out in tantissimi territori

Criticità che si aggiungono ai tantissimi interventi per monitorare i corsi d'acqua, gli allagamenti, piante abbattute e i tanti smottamenti. Oltre alle pioggia tante zone battute da intense raffiche di vento

Di L.A. - 29 ottobre 2018 - 18:48

TRENTO. Black out in metà Trentino. La Val di Fiemme e la Val di Fassa sono al buio, così come alcune porzioni della città di Trento.

Problemi alla rete elettrica anche sull'Altipiano di Folgaria, Lavarone e Luserna, così come sull'Altipiano di Pinè. Casi anche in Primiero.

 

Si segnala l'assenza di luce in alcuni paesi della Vallagarina e in alcune zone della Valsugana fino in Val dei Mocheni.

 

Si registrano black out anche nelle Giudicarie, ma anche in Val Rendena e Alto Garda e Ledro.

 

Criticità che si aggiungono ai tantissimi interventi per monitorare i corsi d'acqua, gli allagamenti, alberi abbattuti e i tanti smottamenti. Oltre alla pioggia in tante zone il territorio è battuto da fortissime raffiche di vento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato