Contenuto sponsorizzato

Alberi abbattuti e blackout elettrico, danni e paura in Alto Adige per le forti raffiche di vento

I vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza diversi zone dell'Alto Adige colpite dal forte vento. Questa mattina l'interruzione dell'energia elettrica che sarebbe stata causa di un albero caduto su una linea

Pubblicato il - 11 febbraio 2020 - 15:30

BOLZANO. Potrebbero essere state le forti raffiche di vento che da diverse ore si stanno abbattendo in Alto Adige ad essere la causa del blackout elettrico che questa mattina ha riguardato tutta la provincia di Bolzano. A parlare di questa ipotesi sono i tecnici che in queste ora stanno lavorando per riuscire a individuare le cause da cui può essere partita l'interruzione elettrica.

A spiegare quello che è successo è stato il responsabile Edyna, Alois Amort. Poco prima delle undici, infatti la linea di alta tensione gestita dalla società Terna, che parte da San Floriano e alimenta la stazione di Resia, è stata interrotta a causa della caduta di un albero per il forte vento. A sua volta vi è stata anche l'interruzione momentanea della linea di supporto che solitamente serve proprio a prevenire i blackout.

La questione ora sembra tornare un po' alla volta alla normalità. E' sempre il vento a creare non pochi problemi in Alto Adige con delle forti raffiche che hanno portato a diversi interventi da parte dei vigili del fuoco volontari altoatesini su tutto il territorio.

I vigili sono intervenuti per risolvere danni e prevenirne ulteriori. Sono stati messi in sicurezza e rimossi rami spezzati, persiane, coperture in lamiera e altri oggetti pericolosi. Molti gli alberi che si sono schiantati sulle strade bloccando completamente il passaggio delle auto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 20:04

Da oggi si è deciso che per far finire in isolamento una classe non basta più solo un bambino ma ne servono due (alle superiori resta uno). A livello di contagio i positivi di oggi sono 207. Di questi oltre 110 sono a Trento e Pergine. Dati importanti anche per Rovereto, Levico Terme e Civezzano. Sono 48 i comuni dove si contano nuovi contagiati

23 ottobre - 17:54

Curioso caso nella mattina di venerdì 23 ottobre. Trento sud è stata interessata da un forte odore di gas, con diverse segnalazioni arrivate a Novareti e ai vigili del fuoco. Nell'aria in realtà si era disperso il prodotto odorizzante, utilizzato per dare il caratteristico sentore al metano

23 ottobre - 18:58

Le foto inviate a ildolomiti.it da parte di alcuni utenti mostrano situazioni a rischio contagio. In nessun caso viene rispettato il metro di distanza fisica. "Dovrebbero aggiungere carrozze ai treni ed invece pensano di aumentare i pullman che rimangono poi vuoti" 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato