Contenuto sponsorizzato

Morì a 22 anni al lavoro schiacciato dai pannelli. Tre persone rinviate a giudizio per omicidio colposo

Stefano Colleoni aveva 22 anni quando il 24 novembre del 2016, alla X-Lam è stato schiacciato da dei pannelli mentre stava svolgendo il proprio lavoro. Un incidente che poco dopo l'ha portato alla morte

Pubblicato il - 11 ottobre 2018 - 09:26

TRENTO. Sono tre le persone per le quali la Procura di Trento ha chiesto il rinvio a giudizio per la morte, nel 2016, del 22enne Stefano Colleoni. Si tratta degli imprenditori Domiziano e Franco Paterno e Davide Saia responsabile del servizio prevenzioni rischi dell'azienda X-Lam. 

 

Il reato contestato dal Pm è quello di omicidio colposo. I Paterno, secondo la Procura, avrebbero omesso di valutare i rischi inerenti la sicurezza e la salute dei propri dipendenti nella fase di sollevamento di pannelli in legno. Oltre a questo non avrebbero fatto rispettare le norme in materia di sicurezza.

 

Stefano Colleoni aveva 22 anni quando il 24 novembre del 2016, alla X-Lam è stato schiacciato da dei pannelli mentre stava svolgendo il proprio lavoro. Un incidente che poco dopo l'ha portato alla morte.

 

Secondo quanto è stato ricostruito, Stefano, quella sera, stava spostando dei pesanti pannelli per costruzione in legno dalla postazione della gru a carro-ponte quando, verso le 23.30, un blocco di questi pannelli del peso di tre tonnellate ha urtato pareti e pavimento investendo anche il giovane operaio spingendolo e schiacciandolo contro i nastri trasportatori. Dopo poche ore il giovane è morto all'ospedale Santa Chiara.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.18 del 22 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:47

Primo bilancio di queste elezioni. Il Partito democratico è riuscito nell'impresa di prendere solo 1 punto percentuale in più degli ex amici del Partito autonomista, pur avendo il candidato presidente. Sono riusciti ad azzoppare gli alleati e a confermare solo consiglieri uscenti. Quale futuro? Intanto esulta Tonina mentre per Degasperi è un flop

22 ottobre - 18:12

Claudio Cia entra per il rotto della cuffia, Bezzi, invece, resta escluso. Futura fa due consiglieri come Civica Trentina. Exploit di Tonina con Pt

22 ottobre - 16:43

Crollano Pd e Upt. Tra i grandi delusi anche il Movimento 5 stelle che non arriva nemmeno in doppia cifra. Le Stelle alpine chiudono al terzo posto. Fuori Antonella Valer, Mauro Ottobre e Roberto De Laurentis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato