Contenuto sponsorizzato

Muore lungo i binari, trovato il corpo senza vita di un uomo a nord della stazione di Trento

Escluso da subito l'investimento o l'urto con un convoglio, il medico ha constatato la morte attribuendola a 'cause naturali'. Circolazione interrotta tra le 6 e le 7

Pubblicato il - 04 maggio 2018 - 09:49

TRENTO. Il corpo senza vita di un uomo è stato scoperto verso le sei di questa mattina dal personale della Trento Malè. Era accasciato a terra, vicino ai binari, con le gambe sulla massicciata, nel tratto che va dal sovrappasso di piazza Centa e il passaggio a livello all'altezza del Pittarello in via Brennero.

 

Escluso da subito l'investimento o l'urto con un convoglio, il medico ha constatato la morte attribuendola a 'cause naturali'. Si tratterebbe dunque di un malore che ha colto l'uomo durante l'attraversamento dei binari. Nella zona, infatti, stazionerebbero spesso alcuni senzatetto che alle prime ore della mattina abbandonano i rifugi di fortuna attraversando la linea ferroviaria da ovest verso est.

 

In attesa dei carabinieri e del necroforo, la circolazione è stata interrotta per un'ora dalle 6 alle 7, causando alcuni ritardi su tutta la linea. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 05:01

Intervista al candidato sindaco per Trento di Onda Civica. La prospettiva è opposta al solito, non ''qual è il problema e cosa farai'' ma ''come sarà la città dopo 5 anni con te sindaco?''. Dal DolmitiPride, all'economia, dalla crescita della popolazione alla sicurezza e all'università otto domande per otto candidati per capire cosa ci aspetta votando l'uno o l'altra

18 settembre - 08:53

Nel corso degli anni hanno sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, con non pochi disagi per la popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi, ha patito la penuria d’acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l’impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220 mila euro

18 settembre - 08:06

E' successo a Campo Tures nel tardo pomeriggio di ieri. Sul posto si sono portati immediatamente forze dell'ordine, vigili del fuoco e soccorsi sanitari 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato