Contenuto sponsorizzato

Muse Social Store, l'avamposto del museo in centro storico. Luogo di scienza e di inclusione

Gli spazi di via Calepina saranno gestiti in collaborazione con la cooperativa sociale Progetto92. Punto vendita ma anche luogo di incontro, soprattutto per le famiglie

Di Donatello Baldo - 22 novembre 2018 - 13:36

TRENTO. Si chiama Muse Social Store e apre i battenti oggi, giovedì 22 novembre, con l'inaugurazione degli spazi di via Calepina. Spazi che erano già nelle disponibilità del museo della scienza, rimasti inutilizzati dopo il trasloco alle Albere. 

 

"Già allora - spiega Michele Lanzinger - volevamo che questa fosse una vetrina sulla città, il punto di incontro tra la ricerca scientifica e la popolazione che attraversa il centro storico. Cosa farne ora? L'idea è venuta incontrando Progetto92, una realtà con cui già collaboriamo". 

 

Via Calepina, quindi, torna a svolgere il suo ruolo di 'avamposto' per il Muse, un luogo che non sarà soltanto di promozione ma, grazie alla cooperativa che lo gestirà, anche di inclusione. "Un progetto con la finalità di creare opportunità occupazionali e laboratori nell'ambito di percorsi di socializzazione al lavoro rivolti a soggetti socialmente svantaggiati".

 

I prodotti che verranno costruiti, e messi in vendita, avranno la 'supervisione' della scienza ma saranno realizzati dagli utenti seguiti dalla cooperativa. E nello store si trovano arnie per api e bombi, casette per gli uccelli e addirittura l'hotel per gli insetti da posizionare in giardino. Ma anche giochi realizzati per 'spiegare' la scienza ai più piccoli.

 

Felice di questo nuovo progetto Marco Dalla Torre, direttore di Progetto92: "Un progetto - spiega - impastato di proposta educativa e supporto scientifico che contiene però anche la dimensione sociale. Nel centro storico è possibile creare il contatto tra chi è in difficoltà e la città stessa". 

 

Oltre a Progetto92 è partner dell'iniziativa anche il Forum delle Associazioni familiari del Trentino. "Potremo assicurare alle famiglie un punto di informazione - spiega Annalisa Pasini - con un luogo sicuro attrezzato per l'allattamento e per l'angolo morbido". L'associazione curerà la programmazione di alcune giornate, coinvolgendo le tante realtà che rappresenta. 

 

"Siamo già parte della città - spiega invece Lara Casagranda dell'Ecomuseo dell'Argentario, altro partner - ma poterci rivolgere anche ai visitatori del centro storico è un'opportunità in più. Potremo consigliare luoghi di interesse di Trento raggiungibili con l'autobus e proporre iniziative". 

 

Della squadra fa parte anche la Fondazione Demarchi, "da sempre nel sociale", sottolinea Laura Ravanelli. Del Muse Social Store coglie "l'aspetto culturale ed educativo che riuscirà a coinvolgere la cittadinanza". 

 

Il Muse Social Store sarà attivo anche sui social con la pagina Facebook e il profilo Instagram . Ogni lunedì, dalle 16 alle 18 laboratori e spazi per famiglie e bambini dai 3 agli 11 anni, il venerdì dai 6 agli 11. Dal 23 novembre fino a Natale il punto informativo sarà attivo mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12.30 mentre il giovedì l'orario è continuato. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

21 settembre - 16:55

I carabinieri hanno rinvenuto, nascosti nella camera da letto, 350 grammi di hashish. La difesa dei due fidanzati accusati di spaccio: “È per uso personale”

23 settembre - 16:29

Votato dal 79,46% degli abitanti di Primiero San Martino di Castrozza, Daniele Depaoli comincerà il suo secondo mandato potendo contare su una netta maggioranza in Consiglio comunale. Antonella Brunet di Prospettive future la candidata più votata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato