Contenuto sponsorizzato

Nessuna notizia di Marco, il 16enne scomparso ieri. L'area di ricerca viene ampliata, al lavoro cani ed elicotteri

Per tutta la giornata sono proseguite le ricerche dei vigili del fuoco e del soccorso alpino. Diramate le immagini e atte le forze dell'ordine (QUI GLI AGGIORNAMENTI)

Pubblicato il - 17 February 2018 - 19:33

RIVA DEL GARDA. Sono continuate per tutto il giorno senza sosta le ricerche di Marco Boni, il 16enne che ieri pomeriggio è scomparso da Riva del Garda dove si trovava per frequentare il liceo classico Maffei.

 

Secondo le testimonianze raccolte dalle Forze dell'Ordine, Marco nel primo pomeriggio avrebbe contattato la madre per avvisarla che sarebbe andato in palestra prima di incontrarla e tornare a casa assieme a Tione.

 

Da quale momento, però, non si è più avuta alcuna notizia da parte di Marco. Le ricerche, in capo alla Questura, sono partite immediatamente e sono state informate tutte le forze di polizia presenti sul territorio. Inizialmente si sono concentrate su Riva del Garda nella zona del Varone e del Bastione di Santa Barbara per poi ampliarsi arrivando anche a Torbole e Tenno.

 

Le ricerche sono portate avanti dai vigili del fuoco della zona e il soccorso alpino su strade e sentieri percorribili a piedi. Nel pomeriggio all'opera anche i mezzi anfibi, un elicottero e i cani da ricerca.

 

Al momento non ci sono novità e proseguono le ricerche sul territorio. Su Facebook, intanto, proseguono le richieste di aiuto per ritrovare Marco da parte di amici e conoscenti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 December - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 December - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 December - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato