Contenuto sponsorizzato

Operazione antidroga della Guardia di Finanza di Trento, in corso decine di perquisizioni e arresti in Italia e all'estero

L'operazione "Alba Bianca" è iniziata nelle prime ore di oggi. Ingenti quantità di droga sequestrata ad una banda di narcotrafficanti operanti in Trentino, Alto Adige e Baviera

Pubblicato il - 10 settembre 2018 - 07:57

TRENTO. Dalle prime luce dell'alba la Guarda di Finanza di Trento sta eseguendo venti ordinanze di custodia cautelare in carcere a livello nazionale e internazionale, e decine di perquisizioni locali, impiegando un centinaio di uomini e una decina di unità cinofile antidroga. Sono state eseguiti in flagranza dieci arresti.

 

L'obiettivo è una banda di narcotrafficati che operavano in Trentino, Alto Adige e in Baviera

 

Si tratta dell'operazione internazionale antidroga “Alba Bianca” eseguita dal G.I.C.O del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria delle Fiamme Gialle di Trento condotta con il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata e con gli organismi di polizia e doganali germanici, con il coordinamento della Direzione centrale per i servizi antidroga italiana.

 

(Notizia in aggiornamento)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato