Contenuto sponsorizzato

Pensa che le telecamere non funzionino e abbandona per strada un materasso e altri rifiuti. Ma si sbagliava

E' successo a Tione. L'uomo è stato individuato e multato 

Pubblicato il - 13 marzo 2018 - 12:47

TIONE. Aveva abbandonato un materasso e altre cianfrusaglie vicino ad un'isola ecologica di Tione infischiandosene delle regole. Lo aveva fatto di notte pensando che le telecamere non lo riprendessero. 

 

Purtroppo per lui, però, le telecamere era in funzione e anche se di notte, i video dell'uomo che abbandonava materasso e altri rifiuti, sono stati visti dalla polizia locale delle Giudicarie.

 

Gli agenti, grazie anche alla targa dell'auto utilizzata, sono riusciti a risalire al colpevole. Si tratta di un uomo conosciuto del posto che è stato multato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

16 novembre - 17:37

E' stata eletta la nuova coordinatrice dell'Unione per gli Universitari. Sul problema degli affitti spiega: "stiamo pensando all'istituzione di uno sportello affitti e ad una piattaforma dove i privati possano registrare le offerte di alloggio, in modo che gli studenti possano più facilmente districarsi nella giungla degli affitti"

17 novembre - 11:42

Cavi dell'alta tensione cadono sull'A22, chiuso il tratto compreso tra lo svincolo per Vipiteno e quello per Bressanone. Lunghe code si stanno formando in entrambe le direzioni. Quasi 50 strade secondarie ancora interrotte 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato