Contenuto sponsorizzato

Precipita col parapendio, perde la vita un 54enne di Montebelluna

L'incidente è avvenuto questo pomeriggio ai piedi del monte Pizzocco tra il feltrino e il bellunese

Pubblicato il - 19 giugno 2018 - 21:00

BELLUNO. Una vela a terra e subito è scattato l'allarme questo pomeriggio verso le 17.20 nei pressi del Bivacco Palia. Si trattava di un parapendio precipitato a quota 1.400 metri ai piedi del Monte Pizzocco tra il feltrino e il bellunese. Ad avvisare i soccorsi una persona che mentre si trovava in prossimità del bivacco ha prima notato il parapendio in volo per poi vederlo scomparire e ricomparire a terra immobile. Sul posto si è subito portato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore che è decollato in direzione del Pizzocco.

 

L’eliambulanza ha localizzato il punto, a 1.400 metri, sulla sinistra orografica del sentiero che porta a Forcella Intrigos, e ha sbarcato a una certa distanza il tecnico di elisoccorso, calandolo con un verricello di una cinquantina di metri.

 

Il soccorritore ha subito visto il corpo esanime del pilota e ha messo in sicurezza la vela ripiegandola, per poter far scendere il medico, che ha solamente potuto purtroppo constatare il decesso dell’uomo, P.G., 54 anni, di Montebelluna (TV). In supporto alle operazioni sono stati elitrasportati due tecnici del Soccorso alpino di Feltre. Ricomposta, la salma è stata recuperata e trasportata a valle.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 18:29

L'uomo ha lasciato la sua casa di Quero Vas nel primo pomeriggio di ieri e da quel momento non si sono più avute notizie

18 novembre - 12:04

Il problema è più diffuso di quel che si potrebbe pensare infatti sono molti i senza fissa dimora che pur di non separarsi dall’amico animale scelgono di non accedere alle strutture residenziali, sfidando la rigidità dell’inverno e talvolta mettendo in pericolo la propria vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato