Contenuto sponsorizzato

Raffica di cazzotti contro un operatore di Amnesty International in pieno centro

Un uomo, probabilmente ubriaco, con valige al seguito ha prima creato scompiglio in piazza Pasi poi si è spostato in via Oss Mazzuranae lì s'è scagliato contro un banchetto dell'organizzazione internazionale

Pubblicato il - 20 aprile 2018 - 20:07

TRENTO. Dallo stile sembra un personaggio uscito da un film di Tarantino: giacchetta bianca, fularino al collo, capello liscio, sigaretta e valige al seguito. Ma non è un personaggio della fantasia e se ne sono accorti in molti questa sera, intorno alle 19.45 a Trento.

 

 

Probabilmente ubriaco ha dato in escandescenza prima in piazza Pasi e poi si è spostato verso via Oss Mazzurana dove si è trovato di fronte un banchetto di Amnesty International. Avvicinatosi ai ragazzi che stavano distribuendo mvolantini e cartellette ha cominciato a inveire contro di loro gridando cose senza senso. Non c'era quindi una finalità politica o altro. L'uomo in questione probabilmente aveva solo bevuto troppo e tra un urlo e l'altro ha cominciato a battere i pugni sul banchetto dell'organizzazione internazionale che lotta contro le ingiustizie e in difesa dei diritti umani nel mondo. 

 

 

Gli operatori hanno quindi provato a fermarlo e uno di loro nel tentativo di fermarlo si è preso una raffica di cazzotti dritti in faccia. Sul posto è stata chiamata la polizia che è intervenuta per prendere le generalità dell'uomo e per mettere in sicurezza la zona. Il ragazzo che ha preso almeno tre pugni è andato all'ospedale per farsi medicare. Le ferite però sono considerate lievi e quindi in attesa di una denuncia di parte l'uomo resta a piede libero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

19 novembre - 08:27

Tantissimi i "Grazie" arrivati in questi giorni sia in Trentino che in Alto Adige per il lavoro che stanno portando avanti da ormai tre giorni senza sosta i vigili del fuoco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato